Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lenglet e un sorriso di troppo che infiamma Barcellona: “L’avrei lasciato fuori dall’aereo, mandatelo via!”

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 08: Clement Lenglet of Barcelona is shown a yellow card during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Juventus at Camp Nou on December 08, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by David Ramos/Getty Images)

A fine partita, il difensore blagurana chiacchierava amabilmente con Lewandowski, nonostante la sua squadra stesse vivendo il momento peggiore in Champions League da vent'anni a questa parte. E i tifosi non hanno per nulla gradito...

Redazione Il Posticipo

È vero, il calcio non è una guerra. Per novanta e più minuti si è avversari, anche acerrimi rivali, ma poi quando l'arbitro fischia la fine del match, tutta la tensione sportiva si dovrebbe sciogliere, lasciando spazio al rispetto. Dunque, non sorprende che calciatori che fino a un attimo prima erano pronti a usare le maniere forti escano dal campo abbracciati o sorridenti. Il problema è quando...non c'è nulla da ridere. Come per esempio al termine di Bayern Monaco-Barcellona, quando i tedeschi potevano certamente essere felici del loro girone perfetto, ma i blagurana in teoria stavano vivendo uno psicodramma calcistico (e non solo). E vedere uno dei giocatori di Xavi col sorriso stampato in faccia ha causato il caos.

SORRISO - Il colpevole è il francese Clément Lenglet, arrivato qualche anno fa per quasi 40 milioni con l'obiettivo di farne il nuovo Piquè. Missione fallita, perchè il transalpino ha offerto spesso e volentieri prestazioni horror. Ma non è (solo) per questo che a Barcellona non vogliono più vederlo neanche col binocolo. A fine partita infatti sui social è cominciata a circolare una foto in cui, poco dopo il fischio finale, il difensore blagurana chiacchierava amabilmente con Lewandowski, nonostante la sua squadra stesse vivendo il momento peggiore in Champions League da vent'anni a questa parte. E per quanto possa essere comprensibile fraternizzare con gli avversari, il momento in cui Lenglet l'ha fatto non è per nulla piaciuto a Barcellona.

"RESCISSIONE" -  A lanciare l'attacco è Jota Jordi, ex calciatore del Barça e adesso opinionista di successo. "Fosse dipeso da me, avrei lasciato Lenglet fuori dall'aereo e domani mattina la prima cosa che farei una volta tornato a Barcellona sarebbe rescindergli il contratto", chiosa il catalano ai microfoni del Chiringuito. E chissà che non vada quasi così. AS titola "è l'ora di fare pulizie" e tra i cedibili della rosa del Barça c'è anche, ovviamente il francese. Che comunque si è beccato tonnellate di insulti anche sui social, con i tifosi blaugrana che non sembrano disposti a perdonargli quella incomprensibile allegria post-match: "Fuori da qui" è il commento più gentile. Un'allegria che invece è piaciuta molto...ai tifosi del Real, che hanno pubblicato la foto scrivendo "Lenglet uno di noi". Un motivo in più per il Barcellona...per cacciarlo immediatamente.