Leicester, tre anni dopo si sogna un altro miracolo: Rodgers ha già fatto meglio di Ranieri…

Le Foxes hanno battuto il Crystal Palace 2-0 e occupano il terzo posto in classifica a pari merito col Chelsea di Frank Lampard. Dopo il miracolo della stagione 2015-16 un’altra impresa è possibile? I numeri dicono che gli uomini di Brendan Rodgers possono sognare…

di Redazione Il Posticipo

Dopo King Claudio sarà il turno di King Brendan? Leicester sogna ancora, tre anni dopo la madre di tutte le imprese calcistiche. Lo scorso febbraio Rodgers ha lasciato il Celtic per sedersi sulla panchina delle Foxes e sta raccogliendo i frutti del suo duro lavoro. Il Leicester ha sbancato il campo del Crystal Palace grazie alle reti del centrale Caglar Söyüncü e della stella Jamie Vardy, agguantando il terzo posto in Premier League a pari merito col Chelsea (23 punti per entrambe dopo 11 giornate). Il Liverpool capolista dista 8 lunghezze, ma sognare in grande non è peccato.

MIGLIOR DIFESA – Nemmeno i tifosi del Leicester più ottimisti pensavano che fosse possibile un simile inizio di stagione: le Foxes hanno vinto 7 partite nelle prime 11 giornate di Premier, hanno la migliore difesa del torneo insieme allo Sheffield United (8 gol) e il secondo migliore attacco (27 reti) dopo quello del Manchester City (34). Numeri importanti che testimoniano la crescita esponenziale della squadra che ha conquistato la Premier a sorpresa nella stagione 2015-16 con Claudio Ranieri in panchina al termine di una cavalcata forse irreplicabile. Dopo il 9-0 rifilato al Southampton, le Foxes hanno battuto il Crystal Palace e continuano a migliorare di partita in partita.

MEGLIO DI RANIERI – Secondo quanto riportato dal Daily Mail, un’altra impresa del Leicester non sarebbe poi così impossibile. I primi a ‘crederci’ sono i bookmakers che all’inizio della stagione 2015-16 davano le Foxes sul tetto d’Inghilterra 5000/1: la stessa quota quest’anno è crollata a 100/1. Insomma tutti pensano che la squadra di Rodgers sia equipaggiata meglio rispetto a quella di Ranieri che ha chiuso l’annata col titolo tra le mani. Il Leicester di allora tutto velocità e contropiede è un ricordo, oggi le Foxes giocano in maniera molto più offensiva. La squadra ha fatto meglio rispetto a quella di Ranieri dopo 11 giornate: 5 gol all’attivo in più, 9 reti subite in meno nonostante la partenza di Harry Maguire, il doppio dei passaggi riusciti e una percentuale media di possesso palla più alta.

SEMPRE VARDY – Ciò che accomuna le due squadre invece è uno strepitoso Vardy, uno degli uomini di quel miracolo: l’attaccante è il capocannoniere della Premier (10 gol) e ha un rapporto tra minuti giocati e numero di reti migliore rispetto all’anno in cui le Foxes hanno vinto il titolo (9 reti nel 2015-16 dopo 11 giornate). Rispetto alla stagione del trionfo sono aumentate anche le conclusioni dell’attaccante verso la porta (41). Numeri molto importanti che confermano che questo Leicester può impensierire le corazzate Liverpool e Manchester City. Che lo scorso anno però ha vinto il campionato con 98 punti, ben 17 in più rispetto alle Foxes guidate da King Claudio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy