Lee Seung-mo e un colpo di testa finito male: si rompe il collo e…perde la memoria

L’aver saltato più in alto di tutti per spizzare di testa un pallone, poteva costare molto caro al ventenne coreano. Che comunque se l’è davvero vista brutta ma…non se lo ricorda.

di Redazione Il Posticipo

I gesti atletici sono forse la cosa più bella del calcio. Il dribbling, il colpo di testa, la rovesciata… Il simbolo stesso dell’estetica applicata al pallone. Certo, quando qualcuno si esibisce in un capolavoro di coordinazione e tecnica, non si pensa mai a quello che può andare storto. Come certamente non ci avrà pensato il coreano Lee Seung-mo, classe 1998 e membro della nazionale Under-23 che ha da poco vinto i Giochi Asiatici. E l’aver saltato più in alto di tutti per spizzare di testa un pallone, poteva costare molto caro al ventenne. Che comunque se l’è davvero vista brutta ma…non se lo ricorda.

INCIDENTE – E quindi, più che per il risultato finale (per la cronaca, vincono i padroni di casa per 1-0), il match dei playoff del campionato coreano tra Daejeon Citizen e Gwanju FC passerà decisamente alla storia per il terribile infortunio del difensore ospite, che ha dovuto lasciare il campo e anche di corsa. Nella scoordinata caduta infatti il ragazzo si è addirittura rotto il collo e, tanto per non farsi mancare nulla, ha anche rimediato la frattura di un dito. Ma quello che ovviamente ha spaventato tutti è il fatto che Lee Seung-mo sia caduto con tutto il peso sulla propria testa. E quindi è stato necessario l’immediato ricovero in ospedale.

DIMENTICARE – Alla fine, tutto è bene quel che finisce bene, perchè il ventenne, seppure immobilizzato e ridotto abbastanza male, ha fatto sapere tramite il profilo Instagram del club che in fondo la caduta è stata più brutta a vedersi che nelle sue conseguenze. Tre vertebre rotte, qualche mese di inattività e un bel sospiro di sollievo. Certo, un incidente difficile da dimenticare. O forse no? Come insegna Kramer, che ha vinto una coppa del mondo ma non è che se lo ricordi così bene, anche il coreano non riesce a ricordare cosa è accaduto dopo il colpo di testa incriminato. “Si ricorda solo di aver saltato e poi c’è il vuoto finchè non è arrivato in ospedale”, racconta il dottore. “E quando si è svegliato ha detto che gli facevano male la schiena e la mano”. Strano, eh? Chissà come mai…

MOSEUNG

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy