Leboeuf bacchetta Lampard: “Far giocare Kepa è un errore. Dovrebbe andare dallo psicologo, non scendere in campo!”

Le etichette nel calcio sono un qualcosa di molto rischioso. Lo sta dimostrando Kepa, che da quando è stato acquistato per 80 milioni dal Chelsea, ha fatto di tutto…per dimostrare di non meritarli… E la papera con il Liverpool rischia di essere la goccia che fa traboccare il vaso.

di Redazione Il Posticipo

Le etichette nel calcio sono un qualcosa di molto rischioso. E quella di calciatore più pagato di sempre nel proprio ruolo può creare problemi. Lo sta dimostrando Kepa, che da quando è stato acquistato per 80 milioni dal Chelsea, ha fatto di tutto…per dimostrare di non meritarli. Nella sua prima stagione, quella con Sarri, si è reso protagonista di un rifiuto in mondovisione alla sostituzione prima dei rigori, facendo infuriare l’allenatore. Con Lampard non è andata meglio, considerando che nel finale della scorsa stagione lo spagnolo ha addirittura perso il posto. E l’errore clamoroso nel match contro il Liverpool rischia di essere la goccia che fa traboccare il vaso.

PSICOLOGO – Lo spiega Frank Leboeuf, ex calciatore dei Blues, a ESPN FC. La situazione del portiere del Chelsea è evidentemente critica e Lampard non può ignorarla. Per il campione del mondo 1998, il problema è mentale. “Kepa mon può giocare, ha la testa su un altro pianeta. Non sente il calcio, non vive il calcio, si starà chiedendo se è ancora un portiere. Non dovrebbe giocare, dovrebbe vedere uno psicologo”. E Leboeuf bacchetta Lampard: “Credo che mettere Kepa tra i pali sia forse il vero primo errore che ha fatto Frankie. Il ragazzo ha totalmente perso ogni fiducia in se stesso. Mi ricorda la situazione di Fernando Torres, ma quando sei un centravanti se sbagli un’occasione puoi averne un’altra la partita successiva. Se sei un portiere e fai un errore, prendi gol”.

MENDY – Una valutazione che evidentemente ha fatto anche Abramovich, che sta per aprire di nuovo il libretto degli assegni. L’arrivo di Edouard Mendy dal Rennes per una ventina di milioni di euro sembra ormai cosa fatta. Il che significherebbe per lo spagnolo perdere definitivamente il posto. Una scelta che Leboeuf condivide. “Rispetto a Kepa, Mendy è molto meglio, lo scorso anno ha avuto una buona stagione al Rennes, molto meglio di quella di Kepa al Chelsea. Per quei soldi, Mendy è un ottimo portiere. È alto, agile e al momento attuale sta meglio dello spagnolo”. Non che in fondo ci voglia molto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy