calcio

Le verità di Sergio Ramos: “Con un’infiltrazione, Salah poteva continuare”

Alla fine, Sergio Ramos ha detto la sua e ha affrontato i due temi più caldi che lo riguardano da quando si è giocata la finale di Champions League a Kiev: l'infortunio di Salah e i problemi di Karius...

Redazione Il Posticipo

Alla fine, Sergio Ramos ha detto la sua. Dopo aver passato due settimane ad essere accusato anche del caldo o della pioggia, il centrale del Real ha parlato durante la presentazione del mondiale su Mediaset. E, tanto per non partire per la Russia con il rimorso di non aver detto nulla al riguardo, ha affrontato i due temi più caldi che lo riguardano da quando si è giocata la finale di Champions League a Kiev. L'infortunio di Salah e i problemi di Karius sono stati affrontati con il solito spirito combattivo, che dimostra la volontà del Gran Capitan di non voler accettare passivamente tutte le critiche.

TUTTA COLPA DI SERGIO! - Tutta colpa di Ramos? Macchè. Lo spagnolo non ci sta a passare da cattivo e racconta la sua versione. "Di Salah non ho voluto parlare prima, perchè alla fine tutto viene esagerato, ma se si vede bene la giocata è lui che per primo si aggrappa al mio braccio. Io lo prendo dall'altro lato, lui si fa male all'altro braccio e tutti dicono che gli ho fatto una mossa di judo! Poi il portiere dice che aveva una commozione cerebrale per un contatto con me. Ci mancava solo che Firmino dicesse che era raffreddato per colpa di una mia goccia di sudore!".

INFILTRAZIONE - La butta sulla battuta Ramos, ma è evidente che non gli hanno fatto piacere le reazioni nei suoi confronti. Ma riguardo l'infortunio di Salah e la sua sostituzione, il capitano del Real ha un'idea ben precisa. "Ho parlato con Momo per messaggio e sta abbastanza bene. Se si fosse fatto un'infiltrazione, avrebbe anche potuto giocare la seconda parte della finale. Io a volte l'ho fatto, ma quando le cose succedono e c'è di mezzo Sergio Ramos si sottolineano sempre un po' di più. Non so se dipende dal fatto che quando sei da tanti anni a Madrid e vinci tanti titoli la gente comincia a guardarti in maniera diversa...". Stoccata finale e via verso il Mondiale. Ma, come immaginabile, Ramos si è tolto qualche sassolino dalle scarpe. Come sempre, alla sua maniera, che piaccia o no...