Le sliding doors di Giuseppe Rossi: che rimpianto il Barcellona! Ma nel futuro c’è Ibra?

Le sliding doors di Giuseppe Rossi: che rimpianto il Barcellona! Ma nel futuro c’è Ibra?

C’è stato un momento in qui l’attaccante faceva sognare la Spagna intera, Pep Guardiola compreso. Molti infortuni dopo sono cambiate molte cose, ma l’italiano non sembra intenzionato a smettere e sogna un futuro… nel Paese in cui è nato!

di Redazione Il Posticipo

C’è stato in un momento in cui sembrava che dovesse spaccare il mondo: quando stava bene non ce ne era per nessuno. Gli infortuni lo hanno messo fuori dai giochi, anche se lui non sembra intenzionato a gettare la spugna. Giuseppe Rossi aspetta una nuova avventura e intanto… si allena! Lo sfortunatissimo talento classe ’87 è tornato in Inghilterra dopo l’esperienza col Genoa 2017-18: a richiamarlo Oltremanica ci ha pensato il suo amatissimo Manchester United. Essere nella stessa città in cui oggi allena Pep Guardiola gli avrà fatto provare un pizzico di rimpianto per come sono andate le cose in passato?

SLIDING DOORS – Lo United gli ha dato la possibilità di tenersi in forma dopo i cinque gravi infortuni: “È un gesto unico che non dimenticherò mai” ha dichiarato Giuseppe Rossi ai microfoni di As. Il periodo in Inghilterra, più precisamente a Manchester, però rischia di fargli tornare alla mente qualche occasione persa in passato, che oggi magari gli fa mangiare le mani: “Il Barcellona di Pep Guardiola mi voleva. È stato dopo la grande stagione col Villarreal in Champions League. Avevo segnato 35 gol ed era stato un piacere ascoltare la loro offerta. Il calcio è così. Non sono andato, sono rimasto con il Villarreal e ora è storia. È un onore essere stato vicino al Barcellona”. Ma se il passato è il passato… allora il futuro è Ibra?

SOGNO MLS – Per uno come lui tornare “a casa” non sarebbe affatto male! Rossi è nato in New Jersey esattamente 32 anni fa: e proprio negli Stati Uniti l’attaccante sogna di sbarcare. “Un giorno voglio giocare nella MLS. Lo rispetto molto come campionato, sta crescendo velocemente. Ho avuto l’opportunità di allenarmi coi New York Red Bulls. Ho visto il livello, le partite, l’atmosfera… È qualcosa che ho in testa per il futuro”. Pepito contro o magari al fianco dell’attaccante dei Los Angeles Galaxy Zlatan Ibrahimovic? Tutto può succedere. L’importante per lui è continuare a giocare a calcio, lo sport che non ha mai smesso di amare nonostante la sorte e gli infortuni ci abbiano provato in tutti i modi a farlo desistere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy