Le rivelazioni di Cagigao, ex capo scout dell’Arsenal: “Messi si è rivelato un affare impossibile, ma siamo stati vicini ad acquistare CR7…”

Le rivelazioni di Cagigao, ex capo scout dell’Arsenal: “Messi si è rivelato un affare impossibile, ma siamo stati vicini ad acquistare CR7…”

Francis Cagigao, ex capo scout dell’Arsenal. Un nome che forse dice poco a chi non è del mestiere, ma che è stato fondamentale per le fortune dei londinesi nel corso degli ultimi vent’anni. A Londra Nord l’inglese ha portato Fabregas e tanti altri campioni, ma come racconta lui stesso…avrebbe anche potuto fare di meglio!

di Redazione Il Posticipo

Francis Cagigao, ex capo scout dell’Arsenal. Un nome che forse dice poco a chi non è del mestiere, ma che è stato fondamentale per le fortune dei londinesi nel corso degli ultimi vent’anni. Il che non ha impedito al club, nel bel mezzo della crisi da coronavirus, di inserirlo nella lista dei dipendenti tagliati di un paio di mesi fa. Poca riconoscenza, perchè, tanto per fare un nome, è stato proprio l’inglese (che tra l’altro ha vinto con i Gunners la FA Cup giovanile nel 1988) che nel 2003 ha consigliato a Wenger di portare ad Highbury un giovanissimo ragazzo catalano di nome Cesc Fabregas. E avrebbe anche potuto fare di meglio…

MESSI – Lo spiega in un’intervista a Goal, in cui racconta che aveva tra le mani anche Messi…e CR7. “Avevamo individuato Messi, ma non eravamo gli unici. C’erano un paio di squadre italiane e anche spagnole che sapevano chi fosse. Ma non poteva giocare a livello nazionale, solo partite regionali. Ci sono stati discorsi con i suoi rappresentanti e l’impressione era che potesse volere venire a giocare con noi. Ma dopo aver studiato la situazione da un punto di vista legale, abbiamo capito che non si poteva fare. Era impossibile che gli concedessero il permesso di lavoro, quindi una volta compreso quello abbiamo scartato del tutto l’idea”.

CR7 – Un problema, quello del permesso di lavoro, che invece non avrebbe avuto Cristiano Ronaldo. Che, come ha raccontato lui stesso al tifoso dei Gunners Piers Morgan, poteva essere un giocatore dell’Arsenal invece di una stella dello United. E Cagigao conferma: “L’arrivo di Cristiano è stato molto vicino a concretizzarsi. Ovviamente era un altro giocatore che abbiamo seguito parecchio a livello giovanile. Abbiamo sempre avuto una rete di scouting molto buona, ma un conto è conoscere un giocatore, un altro essere in grado di acquistarlo. Si parla di cose completamente diverse”. Anche perchè, mentre i Gunners cercavano di convincere il portoghese a trasferirsi a Londra, è intervenuto…un certo Sir Alex Ferguson. E il resto, come si suol dire, è storia. Anzi, leggenda.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy