Le lacrime di Rummenigge per l’addio di Thiago: “È venuto in garage per salutarmi, ci siamo abbracciati e…”

Thiago Alcantara lascia un vuoto pesante all’Allianz Arena. Ma anche, e forse in maniera abbastanza inaspettata, nel cuore di Karl-Heinz Rummenigge. Il presidente del club bavarese ha raccontato che i saluti con il suo ex calciatore sono stati molto emozionanti.

di Redazione Il Posticipo

Il mercato è quel momento della stagione in cui ci si conosce o ci si saluta. E dopo tanti anni vincenti al Bayern Monaco, è arrivato il momento per Thiago Alcantara di provare una nuova esperienza. Il centrocampista ha deciso di accasarsi al Liverpool, lasciando all’Allianz Arena un vuoto pesante. Ma anche, e forse in maniera abbastanza inaspettata, nel cuore di Karl-Heinz Rummenigge. Il presidente del club bavarese ha raccontato a Sky90 che i saluti con il suo ex calciatore sono stati molto emozionanti.

GARAGE – E che Thiago è andato a cercarlo…persino in garage. “Il trasferimento è stato finalizzato giovedì, quando Salihamidzic ha raggiunto un accordo con il Liverpool. Quindi dieci minuti dopo sono entrato in garage e sono salito in macchina e Thiago era nel parcheggio. Ho pensato ‘che ci fa qui?’. È venuto da me, mi ha abbracciato per cinque minuti e ha pianto. E ha ringraziato il Bayern per aver reso possibile il trasferimento”. Considerando quanto il rapporto con il club sia stato vincente, ovvio che l’addio sia stato sereno e anche emotivo.

PERDITA – Al punto che persino un panzer come Kalle non ha trattenuto la sua commozione. “Anche a me sono venute le lacrime, perché con lui ho sempre avuto un rapporto molto stretto. Vive anche a Grünwald, ci siamo incontrati spesso lì, ci siamo persino visti la sera a cena. Era quasi un rapporto di famiglia”. E quindi il Bayern senza Thiago ci perde in campo…ma non solo. “Ha salutato anche tutti i dipendenti, è stato incredibile È una grande persona ed è sempre stato un giocatore di livello superiore per il Bayern Monaco. Il fatto che ci lasci è una grande perdita, qualitativamente in campo, ma anche come persona. Tuttavia, abbiamo rispettato il fatto che volesse fare qualcosa di nuovo”. La speranza è che non faccia di nuovo piangere tutti…con la maglia del Liverpool!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy