Le lacrime di Cristiano pensando a suo padre: “Non ci ho mai davvero parlato…”

Le lacrime di Cristiano pensando a suo padre: “Non ci ho mai davvero parlato…”

Cristiano Ronaldo, nonostante i record, resta comunque un essere umano. Con i suoi problemi ed i suoi momenti di tristezza. E dietro all’alieno del calcio si nasconde un ragazzo che ha perso suo padre troppo presto…

di Redazione Il Posticipo

Cristiano Ronaldo, nonostante i record, resta comunque un essere umano. Con i suoi problemi ed i suoi momenti di tristezza. E dietro all’alieno del calcio si nasconde un ragazzo che ha perso suo padre troppo presto. L’intervista con Piers Morgan, storico conduttore inglese di ITV, che andrà in onda martedì, rivela un CR7 che non si vede spesso. Soprattutto quando si parla di papà Dinis.

LACRIME – “Non ho davvero mai conosciuto mio padre al 100%. Era una persona che era sempre ubriaca. Non ci ho mai parlato, non abbiamo mai avuto una conversazione normale. È stato complicato”. Un pensiero che, come riporta il Sun, ha portato il portoghese alle lacrime. E alla domanda su cosa lo rendesse più triste, la risposta è semplice: “Essere il numero uno senza che lui lo abbia mai saputo, senza che mi abbia mai visto ricevere un premio, senza che abbia visto quello che sono diventato”. Suo padre è infatti morto nel 2005, quando Cristiano era già una stella ma non ancora CR7.

GEORGINA – Per fortuna nella sua vita ora c’è Georgina. Che è una presenza costante e che soprattutto ha dato una mano al portoghese nel cercare di affrontare questa situazione personale che continua a farlo soffrire. “Mi ha aiutato molto. Ovviamente sono innamorato di lei. È la madre dei miei figli ma è anche mia amica. Parliamo spesso, apro il mio cuore per lei e lei fa lo stesso con me”. Un Cristiano certamente inedito, ma che continua a dimostrare, soprattutto negli ultimi tempi, di essere meno alieno e molto più umano. E chissà cosa altro attende gli spettatori di Piers Morgan…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy