Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Le frasi di Zidane e un rinnovo faraonico con il PSG: ecco perchè Mbappè ha detto di no al Real Madrid…

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Che Kylian Mbappè sia un obiettivo dei Blancos è ormai risaputo. Florentino Perez sta davvero facendo di tutto per portare il campione del mondo 2018 al Santiago Bernabeu, ma si sta scontrando con un paio di problemi. Il primo è prettamente...

Redazione Il Posticipo

La rivoluzione francese è terminata e al Parco dei Principi c'è un nuovo monarca: Mauricio Pochettino sarà il tecnico del Paris Saint-Germain fino a giugno 2022 e le aspettative nei suoi confronti sono parecchio alte. Certo, l'argentino può giocarsi la carta dell'appartenenza, visto che è stato già un calciatore del club vestendo anche la fascia da capitano. Ma di certo, visto che Tuchel è stato esonerato nonostante un triplete domestico e una finale di Champions League, persino Poch dovrà fare attenzione ai risultati e a come gestisce i calciatori. Dalla Spagna però spiegano che c'è qualcuno che non vede davvero l'ora di lavorare con lui e che per questo ha detto di no all'ennesima offerta del Real Madrid.

ZIDANE - Che Kylian Mbappè sia un obiettivo dei Blancos è ormai risaputo, considerando che già quando era giovanissimo il Real lo ha invitato a visitare la Ciudad Deportiva dove giocava quello che era il suo idolo, un certo Cristiano Ronaldo. E DiarioGol spiega che Florentino Perez sta davvero facendo di tutto per portare il campione del mondo 2018 al Santiago Bernabeu, ma si sta scontrando con un paio di problemi. Il primo è che il francese non vede più molto di buon occhio un trasferimento a Madrid, soprattutto dopo che Zidane ha da poco dichiarato che secondo lui il miglior attaccante francese di sempre è Karim Benzema. Una frase che, spiegano dalla Spagna, non è che abbia poi fatto così tanto piacere al numero 7 del PSG.

STIPENDIO - E a proposito del club parigino, la volontà è quella di blindare il classe 1998 con un nuovo contratto, un quinquennale che lo trasformerebbe nel calciatore più pagato del PSG. Superando anche Neymar, perchè se i francesi dovessero fare una scelta, sia per età che per caratteristiche tecniche e personali, tra i due preferirebbero tenere Mbappè, piuttosto che il brasiliano, che ha già dimostrato di poter lasciare un club senza troppe remore in caso dovesse arrivare un'offerta migliore. Dunque, un contratto che come minimo dovrebbe garantire al talento transalpino 36 milioni di euro a stagione, una cifra decisamente non alla portata del Real. Un club che storicamente non è troppo abituato a sentirsi dire di no, ma che negli ultimi tempi sta imparando a conoscere questa sensazione...