Dabbur e Berisha, l’Europa League mette…le ali al mercato della Lazio

Tare ha seguito con estrema attenzione la sfida con il Salisburgo: Dabbur e Berisha, giocatori del club austriaco, sono obiettivi di mercato per la Lazio.

di Mattia Deidda

La Lazio vince l’andata dei quarti di finale di Europa League contro il Salisburgo per 4-2. Una gara complicata, risolta nel finale da Felipe Anderson ed Immobile, che regalano alla squadra un risultato importante da gestire nella gara di ritorno. Partita che, nonostante l’ampio margine di vantaggio, Tare non ha potuto che seguire con estrema attenzione, proprio come sta facendo con Dabbur e Berisha. I due giocatori del Salisburgo sono tra gli obiettivi del direttore sportivo biancoceleste.

Dabbur, pronto al grande salto

Israeliano classe 1992, sta vivendo la sua migliore stagione in carriera. Prima o seconda punta, può anche giocare a dieci metri dall’area di rigore; dotato di un buon controllo palla, è in grado di partecipare allo svolgimento dell’azione favorendo l’avanzata della squadra. Con quattro gol e tre assist in Europa League è uno dei protagonisti principali del sogno che stanno vivendo gli austriaci, approdati, dopo aver battuto il Borussia Dortmund, ai quarti di finale. Attaccante moderno, non si limita solamente alla finalizzazione dell’azione, nonostante l’importante spessore che riesce ad avere in area di rigore: diciassette gol e tre assist in campionato, dove il Salisburgo comanda la classifica a +8 dalla seconda. L’interesse della Lazio, inevitabilmente, non può che fare piacere a Dabbur, pronto al grande salto in carriera: i biancocelesti, alla continua ricerca di un attaccante di valore per regalare più riposo ad Immobile, potrebbero rinforzare il reparto con una punta reduce dalla sua stagione migliore.

Berisha, jolly a centrocampo

Calciatore naturalizzato norvegese ma tornato kosovaro con la nascita della sua nazional, Berisha, centrocampista classe 1993, può giocare sia intermedio in una linea a tre che esterno in un centrocampo a quattro. Insieme a Dabbur rappresenta l’anima del Salisburgo: a quota cinque gol in Europa League, contro la Lazio ha momentaneamente portato il risultato in parità con il rigore dell’1-1. Calciatore tecnico, rinforzerebbe il reparto biancoceleste e regalerebbe ad Inzaghi la possibilità di far ruotare maggiormente il centrocampo. In grado di impostare, la sua qualità principale è la capacità di seguire l’azione e dettare l’ultimo passaggio, come gli otto assist regalati in campionato dimostrano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy