calcio

Lazio, un in…Castro di mercato per il centrocampo

Il rientro anticipato dell'argentino del Chievo aumenta le possibilità che la Lazio cerchi di portarlo a Formello già dalla sessione di gennaio per far rifiatare i titolari della mediana.

Redazione Il Posticipo

Da un Pata-crac ad un in-Castro nel giro di un paio di mesi. Quando a metà novembre Lucas Castro, centrocampista del Chievo, è uscito in barella per la rottura del collaterale del ginocchio, una delle persone probabilmente più preoccupate per l'accaduto non aveva nulla a che fare con la squadra veronese. Non è infatti un mistero che Tare avesse messo gli occhi sull'argentino per rinforzare la sua Lazio, che in quel momento era una splendida sorpresa, ma che in capo a due mesi si è trasformata in una realtà inoppugnabile. Ma in quel lasso di tempo è anche cambiata la prognosi per Castro, che è già tornato a correre da più di tre settimane ed il cui rientro è sempre più vicino.

Castro è in recupero e potrebbe costare meno del previsto

Ma con quale maglia? Un infortunio più lungo, in grado di tenere l'argentino fermo fino a primavera inoltrata, avrebbe rimandato qualsiasi discorso a giugno, ma il rientro anticipato cambia tutte le carte in tavola. Portare Castro a Roma già a gennaio non è più un'operazione impossibile, anche a causa del crac. Certo, non sarebbe il massimo acquistare un calciatore ancora convalescente, ma dal punto di vista di Tare la cosa potrebbe avere i suoi vantaggi. A partire da quello economico, perchè in questa situazione il Chievo non è nella condizione di chiedere un prezzo esagerato per il suo centrocampista, soprattutto considerando l'incognita rientro. Che chiaramente vale anche per la Lazio, ma la tipologia di infortunio, meno grave del previsto, lascia pensare che il centrocampista possa tornare ai suoi livelli a breve. E quindi la Lazio considera l'opportunità di anticipare l'assalto.

Il perfetto ricambio per tutti e tre i titolari

L'arrivo di Castro risolverebbe un buon numero di problematiche a Inzaghi, che avrebbe a sua disposizione un calciatore che conosce a menadito la Serie A, che arriverebbe a Roma senza pretese di un posto da titolare, ma potenzialmente in grado di scalare le gerarchie. Di certo, un cambio prezioso e di ottimo livello per i tre centrali del 3-5-1-1 della Lazio. La collocazione tattica ideale sarebbe al posto di Parolo, ma Castro, per caratteristiche, sarebbe tranquillamente in grado di supplire all'importantissimo lavoro tattico di Lucas Leiva o, all'occorrenza, di trasformarsi in incursore stile Milinkovic-Savic. Si può quindi ripetere una delle telenovelas di mercato dello scorso gennaio, quando il Chievo si era opposto alla partenza dell'argentino. Ma ora, considerando l'infortunio e la possibilità per il calciatore di misurarsi ad alto livello alla soglia dei trent'anni, Campedelli e Maran potrebbero cedere. Un bell'in...Castro, che può portare alla Lazio un rinforzo utilissimo per la corsa Champions e per l'Europa League.

tutte le notizie di