Lazio, sul mercato il futuro è…bianconero

La Lazio deve intervenire sul mercato invernale per continuare a cullare il sogno chiamato Champions League. Per migliorare la rosa, serve allungare il reparto del centrocampo. E il nome scritto sul taccuino è quello di Fofana.

di Mattia Deidda

Sondare il terreno per non farsi trovare impreparati a gennaio. La Lazio deve intervenire sul mercato invernale per continuare a cullare il sogno chiamato Champions League. Serve, però, farlo con intelligenza, portando a Roma giocatori utili nell’immediato, non talenti da cullare sperando che un giorno possano fare la differenza. La sessione invernale di calciomercato rimane sempre di difficile lettura. Sono rare le occasioni di portare in rosa un grande calciatore, ed il più delle volte si tende a pagare eccessivamente calciatori normali. La società biancoceleste, però, ha dimostrato più volte di riuscire a non cadere nelle trappole lanciate dal calciomercato. Nessuna spesa folle, eppure la squadra è una delle migliori del campionato. Per migliorare la rosa, serve allungare il reparto del centrocampo. Il nome scritto sul taccuino è quello di Fofana.

Fofana, jolly di reparto

Difficile portare a Roma nella sessione invernale un calciatore più utile dell’ivoriano. Con lui in rosa, Inzaghi potrebbe cominciare a far respirare gli insostituibili del reparto. Centrocampista centrale ma anche trequartista: non ha problemi a seguire l’azione e gettarsi nello spazio, nonostante il meglio di sé lo dia rimanendo dietro la linea del pallone. Lucas Leiva (sempre titolare, tranne per la prima di campionato infortunato) ma anche Milinkovic-Savic (anche lui sempre titolare tranne contro il Verona per infortunio), potrebbero iniziare a rifiatare e non arrivare, come in quest’ultimo periodo, in riserva di energie. Con l’arrivo degli scontri diretti in Europa League, poi, il discorso assume ancora più spessore.

Scelta intelligente e funzionale

Giovane ma già pronto per essere inserito in campo. Classe 1995, è alla seconda stagione di Serie A con l’Udinese; l’anno scorso 22 presenze e cinque gol, prima di una frattura al perone che lo ha costretto a terminare la stagione i primi di marzo. In questo inizio di stagione, complice anche una situazione difficile in casa Udinese, ha faticato per ritrovare la consapevolezza nei propri mezzi. Normale, dopo un grave infortunio in un’età così giovane. Le ultime partite, però, sono state incoraggianti e hanno riportato il nome dell’ivoriano di moda. Le qualità per essere un grande giocatore le ha sempre avute, tanto da essere stato acquistato dal Manchester City all’età di diciotto anni. Con Inzaghi, ed un palcoscenico più importante di quanto non sia Udine, Fofana ha tutti gli ingredienti per diventare un protagonista del campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy