De Vrij, a gennaio si prospetta un giro…in Barça

De Vrij continua a non essere certo del suo futuro. Il prolungamento del contratto non arriva, e alla finestra cominciano ad affacciarsi i migliori club d’Europa. E contro l’ipotesi di un contratto da capogiro, la Lazio può fare poco.

di Mattia Deidda

La Lazio non riesce a stare tranquilla. Archiviata la polemica legata al VAR e dimostrato sul campo di essere una squadra in grado di lottare per la Champions League, a tenere banco adesso è il caso De Vrij. L’olandese è in scadenza di contratto e non ha ancora le idee ben chiare sul suo futuro. Ad oggi, ogni sviluppo della vicenda è possibile: l’olandese non avrebbe problemi a rimanere a Roma, consapevole di come la Lazio lo abbia lanciato nel grande calcio e fatto conoscere a tutta l’Europa; al tempo stesso, però, non va sottovalutata la voglia di ogni giocatore di fare carriera, perché le squadre pronte a bussare a Formello sono tra le più grandi d’Europa.

Sirene blaugrana

Non solo Inter e Juventus. Da giorni ormai si parla dei nerazzurri e dei bianconeri come le squadre più interessate a De Vrij. Entrambe avrebbero un forte bisogno di rinforzare il pacchetto arretrato.  La Juventus per via dell’addio di Bonucci, che continua a lasciare un buco non ancora riempito, l’Inter per allungare la rosa: Skriniar e Miranda (con l’alternativa Ranocchia) non possono garantire un campionato con tre competizioni, obiettivo interista della prossima stagione. All’orizzonte, però, si avvicina un club in grado di ribaltare tutta la situazione: il Barcellona cerca disperatamente un difensore centrale. Il club catalano si ritrova oggi con Pique e Umtiti (infortunato), con Vermaelen che non regala garanzie e Mascherano pronto a volare in Cina per chiudere la carriera sommerso dall’oro.

De Vrij, venticinque anni, rinforzerebbe notevolmente il pacchetto arretrato e formerebbe insieme a Pique una delle migliori coppie d’Europa. Lo spagnolo, nonostante gli innumerevoli titoli vinti, è un calciatore che ha bisogno di un leader vicino per non cadere in errori banali. Poco importa che l’olandese abbia meno esperienza, non si diventa leader, si nasce, e De Vrij sarebbe pronto a guidare la retroguardia catalana dando vita ad un nuovo ciclo iniziato con l’arrivo di Valverde.

De Vrij, un futuro lontano da Roma

Con il contratto dell’olandese in scadenza a fine stagione, risulta complicato prevedere lo svolgersi della vicenda. Ad oggi, ogni scenario possibile ha una sua valenza logica. La Lazio, in un campionato che la vede protagonista, sarebbe disposta a perderlo a zero pur di non indebolire l’attuale rosa. La prima idea è sempre quella del prolungamento del contratto con l’inserimento di una clausola. Il Barcellona, da parte sua, non avrebbe problemi a comprare il difensore centrale a gennaio, ma al tempo stesso è consapevole di come non abbia una così forte urgenza di portare subito l’olandese in Spagna (primi in classifica a +6 dalla seconda), e l’idea di rinforzare la rosa a giugno con un colpo a costo zero è certamente passata nella testa dei dirigenti. Sia che rinnovi o meno, comunque, il futuro di De Vrij sembra sempre più lontano da Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy