Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’avviso di Rivaldo: “Il ritorno di CR7 a Madrid è rischioso, non è quello che è andato via tre anni fa…”

(Photo by Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Da giorni si fa un gran parlare di un possibile ritorno a Madrid di CR7. Un qualcosa che affascina Rivaldo, ma che nasconde anche qualche rischio. Il Pallone d'Oro 1999 spiega che un'operazione simile sarebbe chiaramente clamorosa, ma che non è...

Redazione Il Posticipo

L'eliminazione della Juventus agli ottavi di finale di Champions League ha avuto come conseguenza il ritorno delle voci su un possibile addio ai bianconeri di Cristiano Ronaldo. E ovviamente si parla di un ritorno a Madrid, visto che dopo la separazione dell'estate 2018 non è che a entrambi le parti in causa le cose siano andate poi troppo meglio. Alla Casa Blanca se ne discute a mezza bocca, mentre la stampa spagnola parla apertamente di una certa voglia del portoghese di fare di nuovo il percorso verso il Bernabeu. Una possibilità che affascina Rivaldo, ma che nasconde anche qualche rischio. Il Pallone d'Oro 1999, nel suo ruolo da ambasciatore di Betfair, spiega che un'operazione simile sarebbe chiaramente clamorosa, ma che non è detto che la ciambella riesca col buco.

CR7 - In fondo, chiosa il verdeoro, gli anni passano per tutti, persino per Ronaldo. E se a Madrid si aspettano di rivedere lo stesso calciatore di tre anni fa, potrebbero rimanere delusi. "Sarebbe un qualcosa che renderebbe i tifosi molto felici, ma sarebbe anche un rischio. Dobbiamo riconoscere che il CR7 di ora non è più quello che qualche anno fa se n'è andato dal Real Madrid. Chiaro che continuerà a segnare tantissimi gol e a fare la differenza, mostrando in campo la sua enorme determinazione. Ma gli si potrebbe chiedere troppo in questa fase della sua carriera. Se le cose non andassero bene, il suo status come idolo potrebbe esserne danneggiato".

 (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

LA LIGA - In compenso, però, il ritorno di CR7 potrebbe riproporre il dualismo con Messi, che sembra più vicino alla permanenza al Barcellona. Un qualcosa in grado di ridare lustro al campionato spagnolo, che nelle ultime stagioni sembra aver perso la sua posizioni di predominio sul calcio continentale. "Ora che con Laporta sono aumentate le possibilità che Leo rimanga, sarebbe fantastico riunire Messi e Cristiano nella Liga per qualche altro anno. Primo perchè sarebbe emozionante non solo per Barcellona e Real, ma per gli amanti del calcio in tutto il mondo. E poi la Spagna potrebbe recuperare un po' della sua importanza, passando avanti alla Premier, alla Bundesliga e alla Serie A". Sarà abbastanza per invogliare a un grande colpo...rischioso?

Potresti esserti perso