Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lavezzi: “Mascherano mi disse di dimagrire. Non voglio vedere in TV la finale del 2014”

L'ex calciatore del Napoli torna a parlare in una intervista in cui svela alcuni aneddoti vissuti in nazionale. E non solo...

Redazione Il Posticipo

Pocho Lavezzi. Una carriera ricca di soddisfazioni, ma avara di successi in nazionale. L'ex calciatore del Napoli racconta, arricchendola di alcuni aneddoti, l'esperienza al mondiale del 2014 e cosa significhi giocare per la albiceleste in una intervista rilasciata al sito dell'AFA, la federazione argentina.

RIMPIANTI - La sfilza di occasioni mancata è lunga: dai mondiali del 2014 alle tante possibilità sciupate in Copa America. Rio De Janeiro resta una cicatrice: "Non guardo molto la televisione, ma so che in questo periodo trasmettono spesso le partite storiche della nazionale. Non ho mai più visto la finale, né voglio vederla. Conservo solo l'esperienza di aver giocato nella Nazionale e aver potuto giocare una finale di un mondiale. Non molti calciatori sono stati in grado di farlo. E questo mi riempie di orgoglio"

GORDO - Un mondiale vissuto da protagonista anche grazie a... Mascherano. I consigli, anche piuttosto duri, del compagno sono serviti. "Venne a dirmi che ero grasso e dovevo mettermi in forma. Mi disse che era una Coppa del mondo, una situazione diversa da tutto. Io non pensavo di giocare molte partite, ma lui mi ha convinto. Ogni giorno andavo da lui e gli chiedevo cosa mangiare e in poco tempo  mi ha rimesso in forma".

MESSI - Il compagno con cui ha legato di più è Di Maria. "Un rapporto speciale. Quando ha segnato con la Svizzera ho attraversato tutto il campo per abbracciarlo". Scontata la risposta di chi sia il più forte: "Non posso non scegliere Leo Messi. È bello giocare con lui perché è esattamente quello che è: una persona normale, con la quale abbiamo condiviso molte cose sin da piccoli. Con lui abbiamo anche condiviso la stanza. In ogni caso non c'è niente di più emozionante che giocare per rappresentare il tuo paese".