calcio

Lautaro, lite, pace e poi addio: la storia insegna che non sarebbe una novità…

Redazione Il Posticipo

Arrigo Sacchi e Marco VanBasten non andavano d’accordo, lo sanno anche i muri di Milanello. E lo conferma l'olandese nelle sue ultime dichiarazioni: "Non c’è mai stato feeling personale tra me e lui. Non mi ha mai dato l’impressione di essere onesto nei rapporti umani". Il guru di Fusignano, forte dei trofei vinti e della sua idea di gioco, chiede la testa dell'attaccante, giustificando la cessione anche in funzione di uno stato fisico non perfetto. Il tecnico teme che le caviglie dell'olandese non possano reggere molto a lungo. Sacchi non aveva tutti i torti, ma neanche il Milan, che decide di dire addio all'allenatore e trattenere Van Basten vincendo ancora tantissimo.