calcio

Lautaro, lite, pace e poi addio: la storia insegna che non sarebbe una novità…

A volte una lite è solo propedeutica o accelera l'addio.

Redazione Il Posticipo

MILAN, ITALY - MAY 12:  Danilo D'Ambrosio of FC Internazionale in action during  the Serie A match between FC Internazionale  and AS Roma at Stadio Giuseppe Meazza on May 12, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)
 (Photo by Claudio Villa - Inter/FC Internazionale via Getty Images )

Liti fra giocatori e allenatori che si intrecciano con il mercato. Lautaro e Conte, dopo che l'argentino non ha preso benissimo (eufemismo) la sostituzione contro la Roma, hanno sancito la pace. Resta da capire se sia una tregua oppure una riconciliazione definitiva. Fra esigenze disciplinari ed economiche la permanenza dell'attaccante sudamericano non è affatto certa. E spesso una lite ha solo accelerato l'addio. Del resto i precedenti non mancano. Dopo una discussione, spesso qualcuno saluta. O è l'allenatore o è il giocatore. E all'Inte lo sanno bene...