Lautaro, come carica il Toro: nei primi 30′ meglio di Lewandowski e Immobile. E se si gestisce…

Il centravanti argentino si conferma uno specialista dei primi 30′ di gioco.

di Redazione Il Posticipo

Lautaro, l’attaccante sprinter. Se le partite durassero solo 45′ il centravanti argentino sarebbe davanti ai migliori realizzatori stagionali.

PRECOCE – Il Toro ha sbloccato la partita con lo Shakhtar dopo 19′ di gioco sfruttando la sua armi migliore: tempismo, fisico, rapidità di esecuzione. E si presenta puntuale al cross di Barella. Un gol preziosissimo che permette di sbloccare luna sfida delicata e conferma tutte le qualità dell’argentino. Essere immediatamente decisivo. Secondo i dati opta Lauraro è il miglior realizzatore di top campionati europei considerando anche le competizioni internazionali. Ben tredici delle sue reti sono arrivate nella prima mezzora di gioco.

DUE FACCE – Numeri da fenomeno. Basti considerare che i ha segnato più reti di Lewandowski, fermo ancora a 12 ma ancora con una o due partite da giocare, e di Immobile, che a quota 11 non ha più speranza di raggiungerlo. Occhio, però, al rovescio della medaglia. La restante ora di gioco. Se si considera la distribuzione dei gol nell’arco degli interi 90′ di gioco il conteggio cambia radicalmente. Appena sette, i gol segnati. Un rendimento a due facce che fa il paio con quello dell’Inter. Spesso e volentieri, infatti, la squadra si è fatta raggiungere e poi non è riuscita a riprendere in mano la partita.

GESTIONE – E il gioco di Lautaro, particolarmente dispendioso, porta il ragazzo a bruciare quasi tutte le energie e a ritrovarsi in “riserva” negli ultimi minuti di gioco. Non è difficile immaginare che con  il tempo e l’esperienza imparerà a dosare le forze.  E a quel punto sarà ancora più pericoloso da affrontare e fermare per le difese avversarie. Non è un caso che abbia trovato la doppietta proprio in una partita che la squadra ha saputo gestire giocando con il pallone e il cronometro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy