L’assurda trasferta dell’Oxford United: il pullman non parte…per colpa dello spray anti-Covid e i calciatori vanno allo stadio in taxi

L’Oxford United, squadra inglese di League One, dalla trasferta contro l’Accrington Stanley riporta tre punti e…un aneddoto da raccontare ai nipotini. Ovvero di quella volta in cui, per colpa dello spray sanificante, la squadra intera è stata costretta a correre allo stadio con una serie di mezzi di fortuna.

di Redazione Il Posticipo

Visto il continuo aumento di casi di Covid-19 in tutta Europa, anche il calcio non è per niente al sicuro dalla pandemia. Ecco perchè i protocolli vanno rispettati alla perfezione, anche se a volte significa…rischiare grosso. Lo spiega molto bene la storia dell’Oxford United, squadra inglese di League One, che dalla trasferta contro l’Accrington Stanley riporta tre punti e…un aneddoto da raccontare ai nipotini. Ovvero di quella volta in cui, per colpa dello spray sanificante, la squadra intera è stata costretta a correre allo stadio con una serie di mezzi di fortuna.

SPRAY – A raccontarla ci pensa il tecnico Karl Robinson al sito del club. “Abbiamo provato a partire dall’hotel verso lo stadio, ma il pullman non voleva saperne di mettersi in moto. Abbiamo preso molto seriamente i protocolli di sicurezza e dentro il bus abbiamo messo uno spray sanificante che rimuove i batteri. Peccato che sia finito nei sensori che, siccome lo spray contiene alcol, continuavano a dire che il nostro autista non poteva guidare! Quindi abbiamo dovuto prendere le nostre macchine e dei taxi, arrivando allo stadio giusto in tempo. Ho dovuto dire all’arbitro ‘aspetta, le distinte arriveranno in tempo”, ce le aveva Rob Hall che era nelle macchina dietro alla mia”.

VITTORIA – Non che le difficoltà logistiche abbiano creato problemi in campo. L’Oxford United, nonostante la concitata corsa verso lo stadio, torna a casa con la vittoria. “Alla fine siamo arrivati in tempo, siamo addirittura riusciti a fare riscaldamento per bene. Credo che abbiamo iniziato alla perfezione la gara e ci siamo meritati la vittoria. Voglio dedicarla ai nostri tifosi che ci sono stati vicini e che avrebbero voluto essere allo stadio a vedere questa partita. Comunque è un giorno che non dimenticheremo mai. Ora dobbiamo solo prepararci per il prossimo match. E visto che giochiamo in casa, speriamo di evitare un prepartita così complicato!”. Per sicurezza, meglio cambiare spray…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy