Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’asciugacapelli della madre di Fletcher a Fergie: “Gli ha attaccato in faccia perchè mi prendeva a parolacce”

(Photo by Touchline Photo/Getty Images)

Entrambi scozzesi nel Manchester United. Si potrebbe pensare che Darren Fletcher potesse essere il cocco di Ferguson. Quando il centrocampista pensa di lasciare i Red Devils, Sir Alex chiama a casa. Ma stavolta l'asciugacapelli...se lo becca lui!

Redazione Il Posticipo

Quando si gioca agli ordini di un tecnico come Sir Alex Ferguson, diventa quasi complicato...non avere nulla da raccontare. Figurarsi se a parlare è Darren Fletcher, attuale Director of Football del Manchester United, cresciuto nelle giovanili dei Red Devils. Uno che con Sir Alex condivide anche la nazionalità, visto che è vicino a Edimburgo che lo United lo ha scoperto per portarlo da giovanissimo a Old Trafford. Verrebbe da pensare quindi che Fletcher potesse essere il cocco di Fergie. E a giudicare da quanto successo quando il centrocampista stava pensando di lasciare lo United per paura di non riuscire a entrare in prima squadra, forse era davvero così.

NEWCASTLE - Fletcher spiega al podcast LockdownTactics che a 15 anni stava per tornare più a nord. "Per poco non firmavo per il Newcastle. Ero allo United da quando avevo 12 anni e all'epoca l'altra grande squadra era il Newcastle. E tutti mi dicevano 'guarda quanti grandi centrocampisti che ha lo United, non entrerai mai in prima squadra, è complicato emergere. E Newcastle è più vicina a casa". Ma chi consiglia il calciatore non ha fatto i conti con Ferguson. Che non la prende bene. "Qualcuno dice questa cosa a Sir Alex e una sera lui mi telefona a casa. Risponde mia sorella, che mi dà il telefono e mi dice 'tieni Darren, è per te'. E chi è? Il boss, che è completamente impazzito. Io ho 15 anni e di punto in bianco lo sento che mi prende a parolacce e mi fa il suo classico asciugacapelli al telefono".

ATTACCATO IN FACCIA - Ce n'è abbastanza per scatenare l'istinto materno della madre del centrocampista. "Mia madre vede la mia faccia, prende il telefono e ascolta per qualche secondo. Poi dice 'non parli mai più così a mio figlio e attacca". Una scena di quelle incredibili: la mamma di un ragazzo delle giovanili che attacca in faccia al tecnico più vincente della storia del calcio inglese. Ma non finisce mica qui... "Un minuto dopo, il telefono suona di nuovo. È Sir Alex. "Mi scusi signora Fletcher, ma ci teniamo davvero tanto a suo figlio. Vengo a Edimburgo col prossimo volo'. Mia madre guarda in giro per casa e comincia a dire 'non ho pulito, devo fare un sacco di lavatrici...'". E chissà se dopo