Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Las Vegas pronta a sbarcare in Premier: scommessa sul Bournemouth

Las Vegas pronta a sbarcare in Premier: scommessa sul Bournemouth - immagine 1
Bill Foley, proprietario della squadra della National Hockey League (NHL) Las Vegas Golden Knights, sarebbe a capo della cordata. 

Redazione Il Posticipo

Il Bournemouth vicino a cambiare proprietà. Il club di Premier, secondo quanto riportato dalla BBC, è nel mirino di un consorzio guidato da Las Vegas che punta a completare l'acquisizione del club entro la fine di ottobre. Secondo quando riportato oltremanica Bill Foley, proprietario della squadra della National Hockey League (NHL) Las Vegas Golden Knights, sarebbe a capo della cordata.

AMBIZIOSO

Foley non è nuovo a investimenti nello sport e ha evidentemente ritenuto conveniente investire in un campionato come la Premier che, come nessuno in Europa, è capace di generare e applicare al mercato sportivo e finanziario il concetto di sistema.  Il Bournemouth è stato promosso in Premier nel maggio scorso ed attualmente occupa il tredicesimo posto in classifica. Il club è di proprietà dell'uomo d'affari russo Maxim Demin e, una volta superata la revisione della Premier League, i nuovi proprietari sperano di concludere l'operazione in poche settimane. Qualora l'investimento andasse a buon termine, si concretizzerebbe un nuovo investimento americano nella massima serie inglese dopo che il gruppo guidato da Todd Boehly ha preso il controllo del Chelsea nello scorso maggio.

Las Vegas pronta a sbarcare in Premier: scommessa sul Bournemouth - immagine 1

NO COMMENT

Parlando in una conferenza stampa prima della partita di sabato al Newcastle, l'allenatore ad interim del Bournemouth Gary O'Neil ha dichiarato di non essere stato informato di alcun cambiamento imminente nella proprietà del club. "Se devo essere sincero non ne ho sentito parlare. Sono concentrato esclusivamente sull'aspetto calcistico, il mio unico pensiero è di avere una squadra pronta a fare risultato in campo". Se questo accordo venisse chiuso, il numero di club della Premier League di proprietà totale o parziale di investitori provenienti dagli Stati Uniti arriverebbe a otto su 20, senza contare e il Leeds United, dove i proprietari dei San Francisco 49ers hanno una quota di minoranza del 44%, o il City Football Group, dove il gruppo di private equity Silver Lake è appena diventato il secondo maggiore azionista, prendendo una quota del 14,5% nel gruppo che controlla i Campioni d'Inghilterra.