L’Arsenal sogna Szoboszlai ma non può pagare la clausola, quindi i Gunners…vogliono comprare a rate!

Dominik Szoboszlai, centrocampista ungherese del Salisburgo, potrebbe rappresentare uno dei migliori colpi del mercato del futuro. Per lui clausola abbordabile da 25 milioni, ma l’Arsenal, che gli ha messo gli occhi addosso, non è in una situazione finanziaria semplice. E quindi…pensa a metodi d’acquisto alternativi.

di Redazione Il Posticipo

Dominik Szoboszlai, centrocampista ungherese del Salisburgo, potrebbe rappresentare uno dei migliori colpi del mercato del futuro. Per lui clausola abbordabile da 25 milioni e soprattutto la definizione di predestinato che gli è stata data in patria, ma non solo. Per lui si sono scomodati paragoni pesanti, come quello con Ferenc Puskas, leggenda del calcio magiaro. E un po’ tutti quelli che gli sono vicini, a partire dal CT della nazionale Rossi fino al suo tecnico al Salisburgo Marsch, sono convinti che ci vorrà davvero poco per vederlo spiccare il volo verso altri lidi. Dove finirà “Szobo”, però? Le pretendenti sono tante e c’è anche il Milan che lo osserva da un po’.

CRISI – Del resto, nel calcio odierno, 25 milioni non possono rappresentare un ostacolo insormontabile per una big. O forse sì? Da quanto spiega il Mirror, in Premier League c’è qualcuno che farebbe davvero carte false per portare Szoboszlai in Inghilterra. L’Arsenal ha messo gli occhi addosso al centrocampista e ha individuato nelle sue caratteristiche quello che serve per dare nuova linfa alla mediana di Arteta. Il problema però è che i Gunners non se la passano benissimo dal punto di vista economico, come dimostra la serie di licenziamenti del personale che si è verificata nei mesi scorsi, causando parecchi critiche.

RATE – Dunque, la soluzione immaginata dal club inglese è semplice: Szoboszlai lo si paga…a rate. Otto milioni di euro circa all’anno ed ecco fatto l’affare. Almeno in teoria, perchè un accordo del genere in fondo va contro l’idea stessa di clausola rescissoria, visto che la cifra pattuita solitamente va versata subito per intero (come dimostra il clamoroso caso Neymar di qualche anno fa). Quindi le strade sono due. O il Salisburgo accetta questa idea, sapendo però che poi tutti potrebbero chiedere lo stesso trattamento, o rifiuta. Oppure c’è una via di mezzo: accordarsi con l’Arsenal con tre pagamenti ma a prezzo superiore, magari oltre i 30 milioni. Certo, i Gunners spenderebbero più del previsto, ma come si suol dire…pagando a rate non se ne accorgerebbero neanche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy