Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’Arsenal si arrende: Pepé è un flop clamoroso, 28 milioni di euro e lascia Londra…

Da calciatore più pagato della storia dell'Arsenal a flop. Nicolas Pepé è sul mercato. Chi lo vuole, sin dal prossimo giugno, può scommettere sul calciatore versando 28 milioni di euro. Quasi un terzo di quanto speso dai Gunners...

Redazione Il Posticipo

Da calciatore più pagato della storia dell'Arsenal a flop. Nicolas Pepé è sul mercato. Chi lo vuole, sin dal prossimo giugno, può scommettere sul calciatore versando 28 milioni di euro nel conto corrente del club del North London. Già, quasi un terzo degli 80 milioni di euro spesi dai Gunners per portarlo a Londra nel 2019. Più di qualcosa non è andato come previsto: il percorso di adattamento dell'ivoriano al calcio inglese è stato prima faticoso, poi difficile. E tutto lascia credere che lo stile di gioco del ragazzo sia inconciliabile con la Premier.

VALORE - Il valore del ragazzo è indiscutibile: ha corsa, tecnica e una buona dose di fantasia,  ma non riesce a esprimerle in un calcio intenso come quello inglese. Non a caso non è mai riuscito a conquistarsi un posto da titolare indiscusso. Incapace di imporsi, sia con Emery, sia con Arteta. Il rendimento è stato caratterizzato da alti e bassi: sprazzi occasionali. Per certi versi sorprendente, visto che le sue caratteristiche, almeno in teoria, erano considerate ottimali per sfondare in Premier. Nel calcio, però, non sempre due più due fa quattro. E all'Arsenal, come riportato dal Sun,  se ne sono già accorti e hanno preso atto della situazione. Via a prezzo di saldo.

RIDIMENSIONAMENTO - Il crollo del prezzo è figlio di un ridimensionamento certificato dai numeri. A Lille Pepé ha segnato 23 gol in un una sola stagione. Per pareggiare il conto, oltremanica ha impiegato due anni e mezzo. La scorsa stagione ha avuto un guizzo, quando è riuscito a mettere a segno più gol che presenze negli ultimi 270' di campionato, segnando cinque reti. Arteta ha continuato a provare a puntare su di lui anche in questa stagione, ma dopo un gol in diciassette partite di campionato si è dovuto arrendere all'evidenza. Pepe ha smarrito la via della rete, anche se resta un calciatore dall'indubbio potenziale. Resta da capire chi avrà voglia e soldi da investire: si parla di un ritorno in Francia, ma anche di qualche possibile offerta dalla Serie A. Il ragazzo ha un contratto fino al 2024 e più si avvicina alla naturale scadenza, più il cartellino perderà valore. Per questo il club di Londra Nord ha premuto sull'acceleratore. Meglio poco che niente.