Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’Arsenal si arrende: 30 milioni di euro e Pepe lascia Londra…

LEICESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 23: Nicolas Pepe of Arsenal runs with the ball during the Carabao Cup third round match between Leicester City and Arsenal at The King Power Stadium on September 23, 2020 in Leicester, England. Football Stadiums around United Kingdom remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in fixtures being played behind closed doors. (Photo by Tim Keeton - Pool/Getty Images)

Da calciatore più pagato dall'Arsenal a flop. Nicolas Pepe è sul mercato.

Redazione Il Posticipo

Da calciatore più pagato dall'Arsenal a flop. Nicolas Pepe è sul mercato. Chi lo vuole, sin dal prossimo gennaio, può scommettere sul calciatore versando 30 milioni di euro nel conto corrente del club del North London. Già, meno della metà degli 80 milioni di euro spesi dai gunners per portarlo a Londra nel 2019. Più di qualcosa non è andato come previsto: il percorso di adattamento dell'ivoriano al calcio inglese è stato prima faticoso, poi difficile. E tutto lascia credere che lo stile di gioco del ragazzo sia inconciliabile con la Premier.

VALORE - Il valore del ragazzo è indiscutibile: ha corsa, tecnica e una buona dose di fantasia,  ma non riesce a esprimerle in un calcio intenso come quello inglese. Non a caso non è mai riuscito a conquistarsi un posto da titolare indiscusso. Incapace di imporsi, sia con Emery, sia con Arteta. Il rendimento è stato caratterizzato da alti e bassi: sprazzi occasionali. Per certi versi sorprendente, visto che le sue caratteristiche, almeno in teoria, erano considerati per sfondare in Premier. Nel calcio, però, non sempre due più due fa quattro. E all'Arsenal, come riportato daily mail,  se ne sono già accorti e hanno preso atto della situazione. Via a prezzo di saldo.

RIDIMENSIONAMENTO - Il crollo del prezzo è figlio di un ridimensionamento certificato dai numeri. A Lille ha segnato 23 gol in un una sola stagione. Per pareggiare i conti di reti segnate, in oltremanica ha impiegato due anni e mezzo a Londra sono stati 25. La scorsa stagione ha avuto un guizzo, quando è riuscito a mettere a segno più gol che presenze negli ultimi 270' di campionato, quando ha segnato cinque gol. Arteta ha continuato a puntare su di lui anche in questa stagione, ma dopo un gol in nove partite si è dovuto arrendere all'evidenza. Pepe ha smarrito la via della rete, anche se resta un calciatore dall'indubbio potenziale. Resta da capire chi avrà voglia e soldi da investire: il ragazzo ha un contratto fino al 2024 e più si avvicina alla naturale scadenza, più il cartellino perderà valore. Per questo il club del North London ha premuto sull'acceleratore. Meglio poco che niente.