L’Arsenal crolla, i tifosi urlano “liberate Ozil” e il tedesco…mette “mi piace” a tutti

Le scelte impopolari da parte di un allenatore possono avere due conseguenze. Se si vince, vengono giustificate e dimenticate. Se si perde, tutti sono pronti a rinfacciarle alla prima occasione. È il caso di Arteta, che durante lo 0-3 dell’Arsenal contro l’Aston Villa si è dovuto beccare le critiche dei tifosi…e di Ozil.

di Redazione Il Posticipo

Le scelte impopolari da parte di un allenatore possono avere due conseguenze. Se si vince, vengono giustificate e dimenticate. Se si perde…beh, sono problemi, perchè tutti quanti sono pronti a rinfacciarle alla prima occasione. Questo di certo Mikel Arteta lo sapeva benissimo quando ha deciso di escludere Mesut Ozil sia dalla lista della Premier League che da quella per le competizioni europee. Il calciatore più pagato della rosa (nonchè per molti il più talentuoso) lasciato fuori è un’arma a doppio taglio. E partite come quella contro l’Aston Villa, persa dall’Arsenal per 0-3 con una prestazione pessima da parte dei Gunners, non giocano per nulla a favore del tecnico.

#FREEOZIL – E se poi ci si mette anche uno dei diretti interessati a peggiorare le cose… Mesut Ozil ormai ha una nuova attività fissa: l’influencer. Da quando Arteta l’ha escluso, il tedesco si diverte sui social, commentando le partite dei Gunners, scherzando con i profili ufficiali delle altre squadre e scrivendo un po’ quello che gli passa per la testa. Stavolta però non è servito buttare giù qualche pensiero, ma è bastato un cuoricino. Anzi, più di uno, su diversi post apparsi su Twitter. Come riporta Sportbible, durante la pessima serata dell’Arsenal è nato un nuovo movimento social, dalle finalità per nulla misteriose: #FreeOzil.

MI PIACE – Una richiesta di libertà per il fantasista. Sì, la libertà di tornare in campo, anche considerando che nelle ultime dichiarazioni il tedesco ha spiegato più volte di amare il club e che se venisse di nuovo preso in considerazione farebbe carte false per aiutare i suoi compagni. Dunque, un concetto che al campione del mondo 2014 piace talmente tanto da…disseminare Twitter di “mi piace”. A molte delle persone che hanno richiesto la sua “liberazione” Ozil ha risposto con un cuoricino virtuale. Il tutto mentre la squadra di Arteta crollava sotto i colpi di Grealish e compagni, acuendo ulteriormente una problematica evidente. L’Arsenal è l’emblema delle discontinuità: 4 vittorie, altrettante sconfitte, zero pareggi e zero mezze misure. Così come Ozil…quando prende in mano i social…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy