L’arrivo di Ntcham a Marsiglia scatena il caos. Villas Boas si dimette. “Non lo volevo”

Il tecnico lascia il club in disaccordo con le scelte di mercato.

di Redazione Il Posticipo

Il mercato scatena un putiferio a Marsiglia. Villas Boas non è più l’allenatore dell’OM. Il tecnico si è dimesso dopo la chiusura della finestra di mercato. Una scelta maturata in pieno disaccordo con la politica sportiva del club, legata all’arrivo di giocatori che non erano richiesti. In questo caso, il pomo della discordia è una vecchia conoscenza del calcio italiano. Ntcham. L’ex genoano, sbarcato a Marsiglia dal Celtic, non rientrava nei piani del tecnico, che ha detto basta.

DISACCORDO – Le decisioni dell’allenatore, in attesa di essere comunque accettate o respinte dal club, sono state annunciate, come riportato dall’Equipe, in conferenza stampa. “Ho presentato le mie dimissioni alla società. Non mi trovo in accordo con la politica sportiva del club. Chiaramente non pretendo nulla dall’OM. Non voglio soldi. n ero d’accordo con la politica sportiva”. Non voglio i soldi. L’arrivo di Olivier Ntcham è stato l’evento che lo ha spinto a prendere la sua decisione: “ È una decisione che non è stata presa da me, l’ho saputo questa mattina dalla stampa. È un giocatore a cui avevo detto di no. Non era sulla nostra lista. Dunque ho presentato le mie dimissioni alla direzione perché è da due o tre anni che accade qualsiasi cosa durante il mercato”.

CLUB – Resta da capire cosa ne pensa il club.  Villas Boas vive la situazione con serenità. “La dirigenza mi ha chiesto un po’ ‘di tempo. Questo non è un problema. Sia chiaro, non è la prima volta che un giocatore che non è la scelta di un allenatore arriva in un club, ma non è il mio modo di lavorare. Voglio essere chiaro: non voglio niente da OM, non voglio soldi”. I più maliziosi pensano che dietro le dimissioni ci sia una strategia. Villas Boas ha giocato d’anticipo. Evitando l’esonero visti i risultati. In questo senso il tecnico si è preso le sue responsabilità. “I risultati sul campo soo deludenti e io sono parecchio arrabbiato. Non avrei immaginato questa situazione. Neppure mei miei peggioi incubi mi è capitato di perdere quattro partite di fila. Non mi è mai successo qualcosa di simile in carriera. Avrei voluto cambiare la situazione”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy