Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

il post

L’Appunto

L’Appunto

Di Stefano Impallomeni. Corsi e ricorsi storici. Dopo i trionfi, alla prima, soltanto pareggi. Nessun dramma e avanti con pazienza e volontà, perché la strada per il Qatar è ancora aperta.

Stefano Impallomeni

Corsi e ricorsi storici. Dopo i trionfi, alla prima, soltanto pareggi. Così nell'82 con la Cecoslovacchia, così nel 2006 con la Lituania e così ora con la Bulgaria. Nessun dramma, nonostante una distrazione difensiva, e avanti con pazienza e volontà, perché la strada per il Qatar è ancora bella aperta.

A Firenze, però nella culla dell'arte e senza vittoria, qualche cosa ci resta. Buoni Campioni non mentono e allora via, con il colpo d'artista che resta lì, oltre il pareggiotto. Chiesa ipnotizza: slalom in orizzontale, a tagliare il campo, triangolazione con Immobile, e sinistro preciso dal limite dell'area di rigore che non perdona. Chiesa alla Raffaello, o alla Michelangelo se preferite, scolpisce e pennella un'opera sontuosa. Non è la firma che decide, ma senza dubbio la più bella, quella che si distingue. La bellezza, spesso, è verità e il divertimento il mezzo per scoprirla. Questa volta, alla fine, solo il risultato si traduce in una coincidenza sfortunata. Sarà l'avversario, la Bulgaria, che ispira reti del genere. Come quella di Baggio ai mondiali americani del '94. Angoli nascosti, scovati, con colpi di classe, guarda caso da due ex viola. L'Italia si unisce sempre di più nel segno della bellezza, forse a volte troppo ricercata, ma non dispiace il fatto che lo faccia, che ricerchi una via più elaborata, interessante e meno banale per andare a dama. Questa volta è stato un pareggio, ma sono diventati 35 i risultati utili consecutivi di questa nazionale come in precedenza avevano saputo fare soltanto Brasile e Spagna. Record mondiale. Italia nella storia. Imprese rare, eccellenti e, appunto, non brutte coincidenze.