Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

il post

L’Appunto

MADRID, SPAIN - SEPTEMBER 28: Karim Benzema of Real Madrid looks dejected after the FC Sheriff second goal scored by Sebastien Thill during the UEFA Champions League group D match between Real Madrid and FC Sheriff at Estadio Santiago Bernabeu on September 28, 2021 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Di Stefano Impallomeni. La Champions è un pianeta ancora non del tutto esplorato con storie bellissime da scoprire.

Stefano Impallomeni

La Champions è un pianeta ancora non del tutto esplorato con storie bellissime da scoprire. Altro che SuperLeague e tentativi di deformazioni con piroette milionarie per rifarsi un calcio a propria immagine e somiglianza, perché c'è sempre qualcosa che si capovolge, lì pronto a spaccare in due certe previsioni per la delusione di chi come Florentino Perez, il Presidente del Real Madrid, vorrebbe vedere nient’altro che vincere: in ogni modo e in ogni forma. Le favole, insomma, giungono sempre quando meno te le aspetti grazie a imprese epiche, lì a disposizione per gli ultimi che diventano primi e per la gioia di scommettitori illuminati.

Il Real di Carletto Ancelotti perde in casa, inchinandosi allo Sheriff Tiraspol che, a sorpresa, si rivela fenomeno calcistico del momento, prima e unica squadra moldava nella storia a qualificarsi nella fase a gironi della Champions. È la notizia che scegliamo. Di questa squadra, prima nel girone dell'Inter sua prossima avversaria, sappiamo pochino, se non che è riuscita a fare sei punti in due partite (alla prima giornata 2-0 allo Shakhtar), un'impresa pazzesca, e che governa in testa grazie alla guida dell'ucraino Vernydub, ex punto di riferimento del dignitoso Zorja. Il suo collettivo indomito, costituito perlopiù da calciatori sconosciuti e che provengono da ogni parte del mondo, con esperienze passate in campionati slovacchi e bielorussi, sta sbancando i pronostici. Una vera multinazionale tra colombiani, greci, brasiliani e con l'uzbeko, Yakhshiboev, e il lussemburghese Thill, a firmare l'impensabile vittoria che rimarrà nella storia. C'è sempre spazio per sorprenderci. Non sappiamo quanto durerà il fenomeno Sheriff e quanto dureranno certi arbitraggi come quello di Cakir in Milan-Atletico Madrid e anche altri in Italia dalle nostre parti. Sconfitta incredibile per i rossoneri, in 10 per un'ora e condannati da un rigore inesistente. Due prestazioni, zero punti, ma avanti con fiducia. L'Atalanta dello scorso anno insegna.