Laporta: “Se un alieno venisse sulla terra, capirebbe subito come favoriscono il Real”

Il candidato presidente, nonché ex presidente del Barça, Joan Laporta tuona contro i rivali di sempre parlando dei favoritismi arbitrali nei confronti del Real Madrid.

di Redazione Il Posticipo
In Spagna tengono banco le elezioni presidenziali del Barcellona. Per un candidato presidente, non è importante solo parlare dei propri progetti per il club. C’è anche qualcos’altro da fare per attirare le simpatie dei ‘socios’ e dei tifosi: in primis, mostrare di essere perfettamente inseriti nello spirito della società. E non esiste modo migliore, di solito, che conquistare consensi… attaccando il tanto inviso Real Madrid. E il candidato presidente, nonché ex presidente del Barça, Joan Laporta, tuona contro i rivali di sempre parlando dei favoritismi arbitrali nei confronti della Casa Blanca.
ALIENI E… GALACTICOS – Altra epoca, altre parole. Quando Laporta era in carica il concetto di “moviola in campo” era poco più di una idea di cui fra l’altro si parlava assai timidamente. Ora che esiste la VAR, comunque, le polemiche sui favoritismi non sono terminate. Ma se prima gli strali si generavano contro un arbitro, ora si scagliano contro lo strumento. Sollevando sospetti. “Se un marziano scendesse sulla terra e osservasse l’operato della VAR, capirebbe velocemente che  favorisce il Real Madrid” ha detto a Marca.
(Photo by Jan Pitman/Getty Images)
PROGETTI E APPOGGIO – Laporta, non si limita a ribattere il collaudato percorso dell’antimadridismo che comunque a Barcellona, sempre una certa presa. Il candidato ha anche i suoi programmi sportivi. “Ho i miei progetti sportivi. Ho tre nomi per la direzione tecnica. Non cadrò nella trappola di fare nomi di mercato, però. Non che voglia glissare la domanda ma il prezzo dei giocatori che seguiamo si alzerebbe e il nostro giocatore in quel ruolo calerebbe di rendimento. Tutti gli agenti mi chiamano. Li conosco tutti e tutti vogliono che io torni ad essere presidente ma ho detto loro che per il momento non voglio parlare di giocatori o allenatori“. insomma, l’appoggio a Joan Laporta arriva da ogni parte, perfino dagli agenti e la campagna elettorale, almeno ufficialmente, non è ancora cominciata. Le elezioni, infatti avverranno il 24 gennaio e la campagna elettorale comincerà il 15.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy