Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Laporta apre ad Haaland e chiude a Koeman: “Tutto quello si deve, sarà fatto bene”

(Photo by David Ramos/Getty Images)

L'olandese può guadagnarsi l'intoccabilità solo sul campo.

Redazione Il Posticipo

Finale di Copa del Rey in Spagna. Il campionato si ferma e cede il passo alla Coppa Nazionale che potrebbe essere l'ultima occasione di Koeman per vincere un trofeo allenando il Barcellona, a meno che non riesca nel doppio sorpasso alle due squadre di Madrid in campionato. Tutto ancora molto aperto. Abbastanza chiuso, invece, il presidente Laporta che ha parlato di mercato e aperto su Haaland. Sul futuro del tecnico olandese, nessuna parola.

HAALAND - Anche quando ci si gioca un trofeo, è sempre calciomercato. E il presidente del Barcellona, come riportato dal Mundo Deportivo, è stato intercettato all'aeroporto di El Prat da alcuni cronisti che lo hanno incalzato sul possibile arrivo dell'attaccante norvegese. La risposta ha lasciato aperta... la porta della speranza. "Tutto quello che deve essere fatto, sarà fatto. E anche bene. Ah, Neymar piace molto anche a me..."

KOEMAN - Silenzio assoluto, invece, per quanto riguarda il futuro di Koeman. Lecito interrogarsi se la Copa del Rey possa essere il crocevia della stagione dell'olandese, che è stato a lungo in bilico prima di rimettersi in corsa e portare il Barcellona a giocarsi comunque il titolo. L'unica affermazione legata al trofeo è un laconico. "vogliamo giocare e vincere la coppa". E la sensazione è che comunque anche il trofeo nazionale rischia di non essere sufficiente al tecnico olandese per salvare la panchina.

POLITICA - Il Barcellona è un club calcistico, ma poche squadre come quella catalana sono legate anche alle scelte politiche. In questo senso, la lotta che ha portato al burrascoso addio di Bartomeu potrebbe mietere un'ulteriore vittima. Koeman. L'attuale tecnico ha il "peccato originale" di essere una scelta della vecchia società. L'avvento del nuovo corso, dunque, potrebbe legarsi a scelte diverse, anche e soprattutto alla guida tecnica. Il percorso di rinnovamento è già iniziato e tutto lascia credere che possa coinvolgere anche Koeman. L'unica ancora di salvezza, sono i risultati. L'olandese può guadagnarsi l'intoccabilità solo sul campo. L'uscita dalla Champions non lo ha aiutato. Ecco perché la Copa del Rey potrebbe essere una svolta, specialmente in negativo. Una nuova sconfitta accelererebbe il processo di cambiamento. E lo sa anche Koeman.