calcio

Lanzafame cerca la sua rivincita, ma che fine hanno fatto gli altri fiori del vivaio mai…sbocciati?

Nel grande prato verde delle giovanili nascono grandi speranze, ma il "trapianto" nel calcio che conta è spesso difficile: alcuni" fiori" si seccano, altri si inaridiscono come Lanzafame, che sogna di tornare in Serie A dopo le esperienze...

Redazione Il Posticipo

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Fiori del vivaio, mai sbocciati sul rettangolo di gioco. Al momento del “trapianto” nel grande prato verde, a volte, non attecchiscono. In altri casi, crescono, ma senza mantenere quella bellezza mantenuta. Nei casi peggiori, si inaridiscono e non trovano spazio. Quante promesse non mantenute?  Anche la Juventus prende un abbaglio. Nelle giovanili bianconere cresce e si impone Davide Lanzafame: classe 1987, Scarpa d’Oro al torneo di Viareggio. Paragonato con troppa fretta a Cristiano Ronaldo. Rimane prigioniero delle aspettative e trova rifugio in Ungheria, nell’Honved di Budapest dove si afferma e segna anche parecchio. Ha appena lasciato l'Adana Demirspor in Turchia e spera di tornare a fiorire...magari in Italia. Ma tantissimi altri colleghi non ce l'hanno fatta e...sono appassiti.

Potresti esserti perso