Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lampard su Jorginho: “Non gioca perché faccio le mie scelte ma è molto professionale”

Il Chelsea si prepara al derby con il Palace. Forse con Jorginho.

Redazione Il Posticipo

Il Chelsea si prepara al derby con il Palace. Forse con Jorginho. Lampard si è soffermato a lungo sull'ex giocatore del Napoli difendendo il suo diritto a compiere le scelte in funzione della squadra. Le parole del tecnico dei blues in conferenza stampa sono riportate da Football London.

PRESSIONE - La strada per l'Europa che conta è lastricata di pressioni. Punto a punto con lo United. La sfida con il Palace aiuta. "In Premier non esistono partite facili. Sappiamo chi abbiamo di fronte, vorrei che affrontassimo il match  nel miglior modo possibile. Lo United è forte, ci è vicino in classifica e attraversa un ottimo periodo di forma. Ci sarà grande pressione su di noi. ma mi fa molto piacere. È qualcosa a cui ero abituato come giocatore. Ovviamente come manager è  diverso: si tratta di un qualcosa che prendi in considerazione più che come singolo giocatore. L'importante sarà tenere sotto controllo tutto ciò che possiamo gestire. Mi riferisco alla preparazione delle partite, al giusto approccio, al sapersi gestire. Inutile guardare a cosa succede sugli altri campi. Meglio concentrarsi su quanto ci riguarda, non possiamo controllare le altre partite. Le nostre, invece, sì".

JORGINHO  - Capitolo Jorginho. Il calciatore è al centro di voci di mercato. Lampard parla però di scelte. "Non voglio entrare nei dettagli personali di posizionale e tattico. Sono mie scelte. Il ragazzo si è comportato in modo molto professionale. Chiaramente, come tutti i calciatori, vorrebbe giocare sempre. Per un tecnico lasciare fuori un elemento è una delle parti più difficili del lavoro. Soprattutto quando i calciatori si allenano sempre al massimo e bene come nel suo caso.  Comunque si è comportato secondo le mie aspettative.  È importante per i giocatori, in una lunga stagione come questa e  con la squadra competitiva che abbiamo, supportino chi scende in campo"