Lampard, frecciata al Liverpool: “Hanno vinto il campionato, complimenti, ma non è il caso di essere così arroganti…”

Lampard, frecciata al Liverpool: “Hanno vinto il campionato, complimenti, ma non è il caso di essere così arroganti…”

Dalla festa della squadra di Klopp esce con le ossa rotte il Chelsea di Lampard. Il tecnico dei Blues ha polemizzato con la panchina del Liverpool e si è arrabbiato parecchio. E non tanto per l’atteggiamento di Klopp, ma per quello dei suoi calciatori…

di Redazione Il Posticipo

Nella serata della festa del Liverpool, che finalmente solleva il trofeo della Premier League dopo trent’anni di attesa, c’è certamente chi non è felice. Ad Anfield va in scena la sagra del gol (finisce 5-3), ma ne esce con le ossa rotte il Chelsea di Frankie Lampard. I Blues, magari approfittando di un undici di Klopp già mentalmente in vacanza, speravano di portarsi a casa il piazzamento Champions andando a vincere in casa dei campioni d’Inghilterra. Così non è stato e ora i londinesi si giocano tutto all’ultima giornata con i Wolves, anche se lo scontro diretto tra Leicester City e Manchester United, in lotta per l’altro piazzamento utile, potrebbe aiutare.

BOTTA E RISPOSTA – Lampard comunque non ci è stato a perdere e anzi ha polemizzato a lungo con la panchina dei Reds. Il calcio di punizione da cui è scaturito il momentaneo 2-0 di Alexander-Arnold è stato parecchio contestato da parte dell’allenatore del Chelsea, che non le ha certo mandate a dire a Klopp. L’inglese si è lanciato in un botta e risposta con il tedesco, che ha poi spiegato meglio a fine partita ai microfoni di Sky Sports. “Per me quello di Kovacic non era assolutamente fallo. E tra le panchine sono successe un po’ di cose…”. Ovvero uno scambio abbastanza incandescente, che ha coinvolto l’allenatore dei Blues e quello avversario.

ARROGANZA – Lampard spiega di essersi arrabbiato non tanto per l’atteggiamento di Klopp, ma per quello dei suoi calciatori. “Non ho alcun problema con Jürgen, lui stava facendo il suo lavoro ed è un allenatore fantastico. Alcuni dei ragazzi in panchina però… C’è una linea sottile tra vincere, e il Liverpool ha vinto la Premier League, complimenti a loro, ed essere così arroganti al riguardo. Questo è quello che cercavo di spiegare, ma è roba passata. Durante una partita ci si lascia trasportare dalle emozioni ed è quello che è successo a me”. I suoi calciatori, in compenso, gli hanno garantito un’ultima giornata altrettanto calda. Qualcosa che Frankie sicuramente avrebbe voluto evitare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy