Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lampard accusa l’arbitro del derby di sudditanza: “Qui i rigori non te li danno, fosse successo a Salah…

(Photo by Matthew Childs - Getty Images)

Il tecnico dell'Everton si esprime su un episodio molto controverso: un intervento in area del Liverpool che l'arbitro non ha ritenuto da calcio di rigore. E parla apertamente di sudditanza del fischietto del match...

Redazione Il Posticipo

Il derby del Merseyside va agli archivi con un po' di scene...che sanno di già visto. Origi entra e segna, come sembra fare ogni volta che il Liverpool si trova di fronte l'Everton, e al fischio finale non mancano le polemiche. Il 2-0 dei Reds contro i Toffees è fondamentale per la squadra di Klopp e mette di nuovo nei guai quella di Lampard, che si ritrova invischiata nella lotta per non retrocedere nonostante un budget e una rosa decisamente migliori della concorrenza. Ma a fare rumore sono le dichiarazioni del tecnico dell'Everton su un episodio molto controverso, che poteva cambiare tutto lo svolgimento del match: un intervento in area del Liverpool che l'arbitro non ha ritenuto da calcio di rigore.

RIGORE - Al minuto 53, con il parziale ancora fermo sullo 0-0, c'è un contatto tra Matip e Gordon che il fischietto del match, il signor Atwell, decide di non fischiare. Neanche una decina di minuti dopo, Robertson porta in vantaggio il Liverpool, che poi raddoppierà con Origi a cinque giri di lancette dalla fine. Ma Lampard non ci sta e, come riporta il DailyMail, a fine partita parla apertamente di sudditanza da parte degli arbitri nei confronti della squadra di Klopp... "Nel secondo tempo c'era un rigore, ma non penso che da queste parti te li diano. Se fosse successo a Salah nell'area opposta, glielo avrebbero fischiato. Lo dico perchè ho giocato in squadre che erano nella prima metà della classifica e so che rigori del genere te li danno".

RETROCESSIONE - Parole destinate a fare rumore, perchè la classe arbitrale inglese si vanta di essere la migliore del mondo e sentirsi accusati di favorire le big (cosa che comunque ai fischietti imputano praticamente...in qualsiasi campionato) non farà piacere. Lampard però parla di stomaco, perchè ora il suo Everton è terzultimo, con due punti di svantaggio sul Burnley, per quanto i Toffees abbiano una partita da recuperare. "Il risultato non cambia le cose, mi aspettavo che il Burnley avrebbe fatto punti. Noi abbiamo sei partite da giocare e loro cinque. Quello che mi fa arrabbiare è il rigore, penso che sia oggettivo che avrebbe dovuto fischiarlo". Ma Atwell non l'ha fatto e la polemica è servita...