Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lamela e la sua seconda vita a Siviglia: “Qui sto benissimo mi sento maturato come uomo e come calciatore”

SEVILLE, SPAIN - SEPTEMBER 14: Erik Lamela of Sevilla FC is challenged by Andreas Ulmer and Oumar Solet of RB Salzburg  during the UEFA Champions League group G match between Sevilla FC and RB Salzburg at Estadio Ramon Sanchez Pizjuan on September 14, 2021 in Seville, Spain. (Photo by Fran Santiago/Getty Images)

El Coco è entrato nel cuore dei tifosi del Siviglia. E ha tutte le intenzioni di restare in Spagna. 

Redazione Il Posticipo

Erik Lamela vive una nuova vita a Siviglia. Il giocatore argentino era arrivato in Spagna senza grandi squilli di tromba. Anzi, accompagnato da un certo scetticismo legato alla sua continuità di rendimento e a una certa confidenza con gli infortuni. Dubbi svaniti dopo pochi minuti giocati con la nuova maglia. Esordio e doppietta contro il Rayo. Quindi una serie di ottime prestazioni in campionato. Un altro gol e tanto lavoro per i compagni. El Coco è entrato nel cuore dei tifosi del Siviglia. E ha tutte le intenzioni di restare in Spagna.

INDIMENTICABILE - Il calciatore, in questa pausa di campionato, si è concesso ai canai ufficiali della Liga parlando delle sue prime settimane spagnole, definite indimenticabili. "Non scorderò mai la serata del mio esordio con la nuova maglia. Sono entrato, ho siglato due gol e abbiamo vinto. Un debutto da sogno. Quando un calciatore firma per un nuovo club, immagina proprio un esordio del genere. Mi sono divertito, è stato bellissimo e anche la mia famiglia ha provato una grande gioia. E poi qui ci troviamo davvero molto bene".

SIVIGLIA - Con la città e la squadra è stato amore a prima vista. "Credo di essere arrivato qui al momento giusto. Mi sento nel pieno della maturità. Sia dal punto personale che calcistico. Tutti questi anni sono serviti come esperienza per crescere come calciatore e anche dal punto di vista umano. Sono molto felice di essere qui, è bellissimo giocare a calcio per il Siviglia, oltre che molto divertente". L'ambientamento non è stato un problema. "Con così tanti argentini in giro, mi sono sentito immediatamente a mio agio nello spogliatoio. Mi hanno accolto benissimo quando sono arrivato. Conoscevo molti dei miei attuali compagni di squadra da molti anni e ritrovarli qui è stata una coincidenza che mi ha reso davvero felice. Ho un ottimo rapporto con tutta la squadra, sono dei ragazzi fantastici. È un gruppo incredibile di persone. È una squadra molto solida e tutti sono pronti ad aiutarsi l'uno con l'altro. E questo è un qualcosa che alla fine ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi e a toglierci grandi soddisfazioni".