Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Supercoppa di Spagna, l’amarezza di Valverde: “Gli errori ci hanno ucciso”

Ernesto Valverde amareggiatissimo. Il tecnico del Barcellona, che è stato fischiato per tutta la partita da alcuni sostenitori catalani, ha sfogato la propria frustrazione in conferenza stampa.

Redazione Il Posticipo

Ernesto Valverde amareggiatissimo. Il tecnico del Barcellona, che è stato fischiato per tutta la partita da alcuni sostenitori catalani, ha sfogato la sua frustrazione in conferenza stampa, al termine della rocambolesca semifinale persa contro l'Atletico Madrid. Le sue parole sono riportate dal Mundo Deportivo.

ERRORI - Primo trofeo andato e contestazione andante. Valverde non è esattamente di buonumore. "Gli allenatori dipendono dai risultati e quando non arrivano la situazione diviene instabile. L'Atletico è una grande squadra e contro di loro non si possono commettere certi errori. Sembravamo in controllo del match, ma alcuni errori ci hanno ucciso. Non è un problema creare occasioni, ma approfittarne. Le partite si decidono anche sugli episodi. La squadra ha dominato il primo tempo. L'Atletico era chiuso nella sua metà campo e non è stato capace di creare occasioni pericolose. Poi, una giocata isolata ha cambiato tutto".

RIBALTATA - Il Barcellona è andato sotto. Poi è riuscito a ribaltare il match. E infine a perderlo. Difficile da sopportare. "Abbiamo subito reagito al loro gol del vantaggio. La rete di Messi ha rimesso le cose a posto. Da quel momento in poi si è giocato solo nella loro metà campo, ma pur dominando abbiamo pagato un prezzo altissimo per ogni pallone perso". Il VAR può avere influito, ma Valverde non cerca alibi. "Vidal non mi sembrava in fuorigioco,ma dalla panchina abbiamo una prospettiva molto diversa rispetto alla televisione. Mi sembra davvero difficile stabilire una verità assoluta. Nel calcio vince chi fa meno errori. L'Atletico ha inserito giocatori veloci negli spazi, che sono stati abili a sorprenderci".