L’amarezza di Poch, attore…non protagonista: “Cinque anni e mezzo al Tottenham e nel documentario compaio solo 25 minuti…”

L’amarezza di Poch, attore…non protagonista: “Cinque anni e mezzo al Tottenham e nel documentario compaio solo 25 minuti…”

Che All Or Nothing, il documentario sul Tottenham, sarebbe diventato il Josè Mourinho show non se lo aspettava nessuno. Se non altro perchè quando sono iniziate le riprese sulla panchina del club londinese c’era ancora Mauricio Pochettino. Ma Poch lo ha visto? Sì, una manciata di minuti: quelli in cui c’è lui.

di Redazione Il Posticipo

Che All Or Nothing, il documentario sul Tottenham prodotto da Amazon, sarebbe diventato il Josè Mourinho show non se lo aspettava nessuno. Se non altro perchè quando le telecamere sono entrate per la prima volta negli spogliatoi degli Spurs, sulla panchina del club londinese c’era ancora Mauricio Pochettino. Tempo qualche mese, però, e l’argentino è stato esonerato e al suo posto è arrivato lo Special One. Che, poco sorprendentemente, si è preso il centro della scena anche nella produzione che racconta la stagione 2019/20 di Harry Kane e compagni. Ma Poch ha visto il documentario? In realtà, ha guardato una manciata di minuti: quelli in cui c’è lui.

25 MINUTI – Lo ha spiegato al podcast Between The Lines, non nascondendo una certa delusione per come…come sono stati trattati lui e i suoi assistenti. “Io e Jesus Perez abbiamo visto solo i primi 25 minuti, fino a quando abbiamo lasciato il club. E per essere onesti, è stato raccontato in maniera corretta. Ma era come se dicessero ‘ok, c’erano Jesus, Toni, Miguel, Sebastiano e Mauricio, ma non hanno niente a che fare con il documentario’. Onestamente noi ci sentivamo responsabili, perchè è stato molto complicato dire di sì. Abbiamo aperto le porte ad Amazon in un momento che per il Tottenham era davvero difficile”. E che è terminato con l’esonero di Poch.

CINQUE ANNI E MEZZO – L’argentino però forse sperava che i primi complicati mesi della stagione fossero analizzati più a lungo.”Mi dispiace per Jesus, perchè dalle 7 di mattina non faceva altro che organizzare tutto affinchè quelli di Amazon potessero lavorare con i calciatori, con lo staff, con chiunque. E ad essere onesti, in 25 minuti, Jesus è apparso una sola volta accanto a me. Ok, cinque anni e mezzo al Tottenham e compariamo solo per 25 minuti e per giustificare il motivo per cui ce ne siamo andati. Ma capisco che il documentario sia fatto per far apparire il Tottenham sotto una luce positiva. Il club non poteva aprire le porte ad Amazon e poi creare problemi”. Ma l’attore…non protagonista non l’ha comunque presa bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy