L’agghiacciante mail dell’agente a Sala: “Nessun sentimento, solo affari. Se non fossi un calciatore, non ci interesseresti”

L’agghiacciante mail dell’agente a Sala: “Nessun sentimento, solo affari. Se non fossi un calciatore, non ci interesseresti”

Mentre si continua a cercare Emiliano Sala, L’Equipe pubblica una lettera di presentazione, mandata a Sala da parte di Willie McKay, l’agente che ha lavorato sul suo trasferimento e che ha anche organizzato il volo fatale. E l’approccio è particolare a dire poco…

di Redazione Il Posticipo

Le speranze di ritrovare Emiliano Sala, disperso sulla Manica ormai dieci giorni fa, sono praticamente terminate. Il mare ha restituito dei sedili che potrebbero appartenere all’aereo su cui si trovava il calciatore e ormai anche la famiglia si sta arrendendo al fatto che non rivedrà più l’attaccante argentino, che si era appena trasferito al Cardiff. Ma i rottami del velivolo non sono le uniche cose che stanno venendo a galla di questa faccenda. L’Equipe ha infatti pubblicato la mail di presentazione spedita a Sala da parte di Willie McKay, l’agente che ha lavorato sul suo trasferimento e che ha anche organizzato il volo fatale. E l’approccio è particolare a dire poco…

SOLO BUSINESS – “Emiliano, mi chiamo Willie McKay. A noi non interessano le tue questioni personali: il conto in banca, le vacanze, le babysitter. Non è affare nostro. Noi facciamo trasferimenti! Più di 600 finora, inclusi quelli di Drogba, Anelka, Payet, Seri, Anguissa”. Fin qui, nulla di particolarmente strano. Se non fosse che poi la mail si fa ancora più strana. “Noi non diciamo ‘siamo come dei padri per i nostri calciatori’. No, se tu non fossi stato un giocatore di calcio, non ci saremmo mai interessati a te. Alla fine, siamo interessati tutti solo ai soldi. E ne vogliamo tanti, ovviamente. Ecco perchè ci piace lavorare solo con pochi club. Nessun sentimento, noi facciamo affari”. Un cinismo che, alla luce dei fatti successivi, fa rabbrividire.

NESSUNO SEGUE LA LIGUE 1! – E McKay prosegue, spiegando come funziona il mondo dei trasferimenti e il motivo delle tante voci che circolavano sul possibile trasferimento di Sala. “La mia esperienza dice che se ora non scegli la Premier League, poi te ne pentirai. Qualcuno ha detto che il Cardiff non ti interessa, ma probabilmente è colpa nostra. Abbiamo ‘rivelato’ che ci sono altre squadre come l’Everton e il West Ham che ti vogliono acquistare. Un modo per stimolare l’interesse. Noi lavoriamo così, il che può essere male interpretato dal calciatore. Ma senza queste ‘voci’, nessuno ti conoscerebbe. Perchè, onestamente, nessuno segue il campionato francese!”. Alla fine, nonostante una presentazione sui generis, l’affare è andato a buon fine e McKay, come ha confermato all’Equipe, ha si è anche offerto gratuitamente di organizzare il volo di Sala da Cardiff a Nantes. E persino il cinico procuratore ha realizzato il suo crudele destino: “Se non avessi mai chiesto al Nantes il mandato per negoziare il trasferimento di Sala, lui sarebbe ancora tra noi”. A volte, non è soltanto business…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy