L’agente di Varazdat Haroyan smentisce la partenza del calciatore per la guerra in Armenia: “Non so da dove esca questa storia”

La repubblica autoproclamata di Nagorno-Karabakh è contesa tra Armenia e Azerbaijan e il conflitto ha interessato anche il calcio. Negli ultimi giorni si era parlato del difensore della nazionale armena Varazdat Haroyan, che avrebbe rinunciato a un trasferimento al Larissa per andare in guerra. Ora arriva la smentita.

di Redazione Il Posticipo

Nel mondo di oggi, i calciatori non sono dei semplici atleti. I giocatori sono dei personaggi pubblici e grazie alla loro influenza possono veicolare qualsiasi messaggio. Uno dei messaggi che di recente ha scosso il panorama calcistico, è quello di Henrik Mkhitaryan. Miki, come lo chiamano i tifosi della Roma, è stato tra i primi personaggi pubblici (non solo calciatori) a parlare della delicatissima situazione della repubblica autoproclamata di Nagorno-Karabakh, con la contesa tra Armenia e Azerbaijan che sta degenerando in un conflitto armato. Negli ultimi giorni si è parlato anche del difensore della nazionale armena Varazdat Haroyan, che avrebbe rinunciato a un trasferimento al Larissa, club greco, per andare in guerra. Ora arriva la smentita.

IL COMUNICATO – In Catalogna, evidentemente, non tutti erano convinti della notizia che circolava da diversi giorni sul conto del calciatore. El Periodico de Catalunya, alla fine, ha lavorato sulla pista ed è arrivato a definire l’informazione “fake news”. Il giocatore, infatti, non ha mai parlato apertamente della decisione. Il suo contratto con l’Ural era scaduto e Haroyan è svincolato. La notizia, piuttosto, è stata diffusa dal club inizialmente interessato a metterlo sotto contratto, l’AEL Larissa, che ha diffuso un comunicato. “Haroyan ci ha informato che il suo passaggio all’AEL è nullo, almeno in questa finestra di mercato. Il calciatore, come tutti i cittadini armeni sotto i 40 anni, è stato reclutati ed è già sul campo di battaglia“.

DIFENDERE IL PAESE – Il quotidiano catalano, però, si è messo in contatto con l’agente del nazionale armeno, Daniel Azin. Quest’ultimo ha negato tutto e, anzi, ha spiegato che il suo assistito ha molte offerte dalla Russia. “Non so da dove esce fuori questa storia. E se lo ha pubblicato il Larissa sarà perché erano delusi da non poterlo mettere sotto contratto“, dice Azin. Il giocatore, però, in un certo senso sta difendendo l’Armenia ma come al solito sul campo da calcio, non al fronte con l’Azerbaijan. In ogni caso, le tensioni armeno-azere non si sono purtroppo spente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy