L’Adidas copre d’oro l’Arsenal: i Gunners guadagneranno più del Real

Arsenal nobile decaduta? Non troppo, almeno non secondo l’Adidas. Che, da quel che riporta il Mirror, avrebbe deciso di coprire d’oro il club londinese, con il terzo contratto di sponsorizzazione tecnica più ricco del mondo.

di Redazione Il Posticipo

Da un punto di vista sportivo, l’Arsenal è in una fase di declino. Certo, la bacheca parla di sei trofei nelle ultime cinque stagioni, ma tre FA Cup e altrettanti Charity Shields non possono far dimenticare che in Premier League i Gunners non sono più protagonisti da un bel po’. Il secondo posto nella stagione del Leicester è l’unico degli ultimi dieci anni e l’ultimo campionato vinto, quello degli Invincibili, quest’anno…ne compie quindici. Nobile decaduta, dunque? Non troppo, almeno non secondo l’Adidas. Che, da quel che riporta il Mirror, avrebbe deciso di coprire d’oro il club londinese, con il terzo contratto di sponsorizzazione tecnica più ricco del mondo.

PIÙ DEL REAL MADRID – Trecento milioni di sterline, 330 se si parla di euro. Meno del Barcellona (sotto contratto con la Nike) e del Manchester United (Adidas), ma comunque più di altri giganti del calcio continentale come il Real e l’Atletico Madrid, il Manchester City o il Liverpool. Niente male, per un club la cui ultima finale continentale risale al 2005. L’azienda tedesca avrebbe così convinto i Gunners a non rinnovare il contratto con la rivale (ma anche…sorella) Puma, garantendo al club sessanta milioni di sterline a stagione per i prossimi cinque anni. Una bella iniezione di fiducia per l’Arsenal, ma soprattutto di denaro per le casse dell’Emirates e per il mercato.

RINASCITA – I londinesi, infatti, senza gli introiti da urlo dello United o gli sceicchi del City, hanno avuto difficoltà negli ultimi anni a reggere l’urto delle rivali, non potendo permettersi campagne acquisti da urlo. Che questo contratto possa rappresentare uno spartiacque della storia recente dei Gunners? È certamente quello che spera Ian Wright, leggenda del club, che in attesa dell’annuncio ufficiale ha comunque confermato l’indiscrezione, come riporta AS. “Sono felicissimo della sponsorizzazione dell’Adidas per le prossime stagioni, specialmente dopo quello che ci è successo con la Puma“. Il riferimento al contratto precedente, che garantiva all’Arsenal la metà di quello futuro (una cifra ritenuta troppo bassa dai Gunners) è decisamente poco casuale…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy