Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’addio di Löw regala…gli Europei a Müller: l’attaccante del Bayern verso la convocazione

In Germania è sempre spinosissimo l'argomento del taglio di alcuni dei campioni del mondo di sette anni fa. Dopo il mondiale 2018, il CT ha lasciato fuori Müller, Boateng e Hummels. Ma in vista degli Europei, tutto può cambiare...

Redazione Il Posticipo

Se c'è qualcuno che sa cosa voglia dire prendere una decisione e sostenerla fino all'ultimo, nella lista di certo c'è la Germania del pallone. Dopo la delusione del mondiale 2002, con la finale persa contro il Brasile, la federazione teutonica ha optato per un rinnovamento dello staff e dei calciatori. Nel 2006 Klinsmann ha portato la Mannschaft alla semifinale del mondiale casalingo (persa contro l'Italia) e poi il suo posto è stato preso dal vice Joachim Löw. Quindici anni dopo, il CT è ancora lì e nel suo palmares può mostrare con orgoglio la Coppa del Mondo vinta in Brasile nel 2014. Certo, poi le cose non sono andate benissimo, ma non c'è alcun segno che la fiducia in lui sia diminuita.

MÜLLER & CO. - Dunque, se si tratta di coerenza, meglio citofonare a Berlino. Ma non è detto che Löw non decida...di contraddirsi. E l'argomento è sempre quello, spinosissimo, del taglio di alcuni dei campioni del mondo di sette anni fa. Dopo il mondiale, il CT ha deciso di cominciare una nuova rivoluzione e di fare a meno di alcuni dei protagonisti del 2014. A fare le spese del nuovo corso sono stati Thomas Müller, Jerome Boateng e Mats Hummels, tutti esclusi dai piani di Löw per il futuro. Finora, il tecnico non aveva dato segnali di voler tornare indietro sui suoi passi, anche quando (come in Nations League) le nuove leve non sono sembrate troppo all'altezza. Ma ora, complice la decisione di non continuare il rapporto con la nazionale, potrebbe cambiare tutto, come spiega la Bild.

 (Getty Images)

EUROPEI - Il quotidiano tedesco spiega infatti che Müller ha ricevuto una chiamata dal commissario tecnico e dovrebbe essere convocato per il campionato Europeo 2021. Per quello che riguarda Boateng e Hummels, invece, non dovrebbero esserci possibilità di rivederli con la maglia della Mannschaft. Il tutto ovviamente è particolarmente legato all'addio di Löw, che dopo il campionato continentale lascerà la nazionale. A quel punto la decisione per quello che riguarda il futuro dei calciatori della rosa dipenderà dal nuovo CT. Lo stesso tecnico, parlando qualche mese fa, aveva fatto intendere che il suo progetto prevedeva una rivoluzione irreversibile. Ma il fatto che ormai il suo mandato abbia una scadenza rende Euro 2021 come una cosa a sè, in cui giocarsi le carte migliori senza pensare necessariamente a una progettualità futura. Dunque, più di qualche possibilità per Müller. Del resto, solo gli stolti non cambiano mai idea...