Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’accendino e il vizietto di Deyverson…

La partita del Getafe racconta di un Ajax spaesato ma il focus è su Deyverson. Il brasiliano segna e viene colpito da un accendino. Scena interminabile ma...

Redazione Il Posticipo

Rispetto a quello che si è visto in Champions League lo scorso anno, l'Ajax sembra qualcosa di estremamente diverso. Gli olandesi devono arrendersi a un ottimo Getafe che vince la partita 2-0 con le reti di Deyverson e Kenedy. Il calciatore brasiliano, dopo il gol che sblocca l'incontro, esulta assieme ai compagni ma poi si accascia a terra. Non si capisce cosa sia successo. Poi, dopo una scena di dolore, si rialza e consegna un accendino all'arbitro... una scena già vista...

ACCENDINO - Certo, detta così sembra che il brasiliano del Getafe sia un fumatore accanito ma il tabagismo c'entra poco. Rewind. Mentre il ragazzo festeggiava il gol abbracciato ai compagni sotto allo spicchio di stadio riservato agli ospiti, vola in campo l'accendino incriminato. Il giocatore viene colpito sul torace o su una spalla (difficile desumerlo dal fermo immagini). Il lancio di oggetti in campo è inaccettabile ma la reazione del ragazzo è spropositata. Ed ecco che subentra il vizietto.

IL VIZIETTO - Sì, perché il giocatore in prestito dal Palmeiras ha dato spettacolo a settembre 2018 in un caso anche peggiore. Nello scontro con il Recife, il giocatore si accascia al suolo e rotola per un presunto leggero contatto. Si rialza. Poi si riaffaccia e simula ancora un po'. La storiella va avanti finché non si avvicina l'arbitro ma, come miracolato, il giocatore si rialza con un accenno di zoppia. Fine. Insomma, il punto è che il lancio di oggetti in campo così come i falli davvero pericolosi vanno sicuramente condannati ma le reazioni eccessive rischiano di mettere, come in questo caso, in secondo piano ciò che è davvero sbagliato.