Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La vittoria di Smalling, rivede la nazionale e Southgate…gli chiede scusa: “È stata colpa mia, non sono stato giusto nei suoi confronti”

Chris Smalling sta riuscendo in uno dei suoi obiettivi principali: far cambiare idea a Gareth Southgate. Il centrale della Roma si è rimesso in gioco in Serie A anche per provare a riconquistare la maglia dei Tre Leoni, indossata per l'ultima...

Redazione Il Posticipo

Il tempo è galantuomo e spesso permette di prendersi qualche rivincita. Anche nel mondo del calcio, dove è davvero complicato che qualcuno chieda scusa. Eppure Chris Smalling sta riuscendo in uno dei suoi obiettivi principali: far cambiare idea a Gareth Southgate. Il centrale della Roma si è rimesso in gioco in Serie A perchè allo United, con l'arrivo di Maguire, non trovava più spazio, ma anche per provare a riconquistare la maglia dei Tre Leoni, indossata trentuno volte fino al giugno 2017, data dell'ultima partita in nazionale. Poi uno screzio con il selezionatore, che aveva spiegato che voleva difensori che sapessero giocare il pallone dalle retrovie.

PACE - Una critica, spiega il Guardian, che ha ferito molto il calciatore inglese, ma per cui ora Southgate si è scusato. Le buone prestazioni in Serie A (con un allenatore come Fonseca, che fa impostare parecchio i suoi due centrali di difesa) hanno convinto il CT a prendere di nuovo in considerazione la possibilità di convocare Smalling per Euro 2020. E a spiegare che non intendeva sminuire il giallorosso. "Forse ho sbagliato il modo in cui ho trasmesso il mio messaggio. Lodando altri calciatori per le loro qualità, ho indirettamente criticato Chris. È stata colpa mia, non è stato giusto nei suoi confronti". All'epoca Smalling aveva tagliato corto, spiegando che "non si vince tutto tranne la Champions senza avere certe qualità. Non ho nulla da dimostrare a Southgate".

EURO 2020 - Ora però le cose sembrano essere cambiate. Le scuse del CT possono rappresentare il primo concreto passo verso il ritorno del romanista in nazionale. Southgate sta seguendo con attenzione la stagione di Smalling e non esclude che tra i preconvocati per l'Europeo, con la finalissima in programma a Wembley, non possa esserci anche il centrale giallorosso. "Penso stia facendo bene in Italia. Gioca in un grande club, come ovviamente faceva anche prima. E stiamo osservando bene tutti, perchè dobbiamo fare le scelte giuste. Ma non ho mai escluso nessuno a priori. Credo sarebbe sbagliato". Un'altra piccola vittoria per il calciatore della Roma...