Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La vendetta di Isco nei confronti di Zidane: tutti salutano il tecnico sui social…tranne lui

La vendetta di Isco nei confronti di Zidane: tutti salutano il tecnico sui social…tranne lui

L'addio di Zizou è una pessima notizia per il Real, che con lui ha vinto due volte la Liga e tre (consecutive) la Champions League. Ma musica per le orecchie del trequartista. Che infatti è stato l'unico della prima squadra a non salutare il...

Redazione Il Posticipo

Che fine ha fatto Isco? Dov'è il calciatore che negli anni scorsi aveva fatto innamorare il mondo, facendo anche pensare al Real Madrid che in fondo il futuro, anche senza Cristiano Ronaldo, poteva essere luminoso per la Casa Blanca? Se lo chiedono in molti, considerando che il calciatore che si è visto nelle partite della squadra di Zidane di questa stagione è solo il lontano ricordo di quello che si era preso il posto con la forza nonostante il Real fosse pieno di campioni. Per lui negli ultimi ventiquattro mesi appena tre reti, solo una delle quali realizzata in Liga. Troppo poco per essere ancora Isco. Ma intanto per lui arriva l'ora della vendetta dei confronti del tecnico.

POCO SPAZIO - Che Isco non fosse nei piani di Zidane, è evidente dal minutaggio stagionale. Per lui 1092 minuti, in grandissima parte arrivati da subentrante e per piccoli sprazzi di partita. Di gol neanche a parlarne, di assist un paio, dunque, non esattamente il rendimento che ci si aspettava. E il transalpino, quando gli si chiedeva perchè preferisse schierare un canterano piuttosto che Isco (come accaduto a febbraio nel match contro il Levante), difficilmente parlava dell'argomento. Dunque, uno dei due se ne sarebbe dovuto andare e alla fine il primo a mollare è stato (di nuovo)proprio l'allenatore. Una pessima notizia per il Real, che con Zizou ha vinto due volte la Liga e tre (consecutive) la Champions League. Ma musica per le orecchie del trequartista.

 (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

TRANNE LUI - Che infatti, come spiega AS, è stato l'unico della prima squadra a non avere neanche un pensiero social per il transalpino. Tutti, a partire dal Gran Capitan Sergio Ramos fino ad arrivare ai giovani brasiliani come Vinicius e Rodrygo, hanno scritto pensando a Zidane. Ma Isco no, anche perchè dopo aver cercato per tutta la stagione una nuova destinazione, forse sarebbe stato anche un po' incoerente da parte sua. Ma considerando che anche chi ha giocato di meno, come Mariano Diaz o il portiere ucraino Lunin, ha deciso di salutare il tecnico, fa rumore il fatto che proprio l'andaluso abbia saltato l'appuntamento. E dire che nella prima esperienza di Zizou a Madrid, Isco era considerato il futuro dei Blancos. Futuro che ormai, a quasi trent'anni, sembra ormai un passato remoto.