La vedova di Reyes vittima di un furto di identità: qualcuno su Instagram si spacciava per lei chiedendo soldi

La vedova di Reyes vittima di un furto di identità: qualcuno su Instagram si spacciava per lei chiedendo soldi

Noelia Lopez, vedova del calciatore spagnolo Reyes, si è ritrovata vittima di furto d’identità su Instagram. E la brutta notizia è che non è questa la parte peggiore della vicenda.

di Redazione Il Posticipo

Non c’è mai fine al peggio. Noelia Lopez, vedova del calciatore spagnolo José Antonio Reyes, si è trovata vittima di furto d’identità su Instagram. Ed il peggio, è che non è questa la brutta notizia: qualcuno, tramite la famosa piattaforma, si è spacciato per lei per favorire una raccolta fondi in nome della sua famiglia.

FRODE – Una frode a tutti gli effetti, tramite un account Instagram nato nelle ultime ore, in cui sono presenti foto di Noelia con i suoi figli e, ovviamente, con Reyes. Il messaggio lanciato sul social network non lascia spazio all’immaginazione: “Salve, saluti a te e famiglia. Sono Noelia Lopez, moglie dell’ex calciatore spagnolo dell’Arsenal José Antonio Reyes, scomparso due mesi fa, e sto raccogliendo dei fondi. Un messaggio a nome mio e della mia famiglia per raggiungere le persone che amano mio marito e che lo conoscono come un buon uomo. Crescere i miei figlia da sola non sarà facile, però farò tutto il possibile con l’aiuto di Dio. Qualunque sia l’aiuto per la mia famiglia, lo apprezzerò, possa Dio essere con voi e le vostre famiglie sempre. Qualsiasi tipo di aiuto sarà importante per noi. Prega Dio, alzati e guida te stesso!”.

RISPOSTA – Impossibile, nell’epoca dei social network, pensare di riuscire a farla franca, specie quando si è legati al seguito che può creare un calciatore da poco scomparso. Come riporta AS, Noelia Lopez ha deciso di denunciare pubblicamente l’accaduto, utilizzando sempre Instagram: “Non so chi possa esserci dietro questo account, facendosi passare per me. Nessuno conosce la realtà della situazione che stiamo vivendo. All’immenso dolore della perdita di una figura tanto importante in famiglia, si possono aggiungere altre circostanze. Però mai, qualunque fosse la situazione economica in cui mi sarei trovata, avrei chiesto aiuto, e ancor di meno in questo modo. Grazie a Dio e ai miei genitori, mangiamo ogni giorno. Grazie a chi mi ha informato di questo messaggio. Chiedo la massima diffusione per fermarlo”. Una diffusione che ha avuto successo: il messaggio della raccolta fondi, infatti, è sparito dall’account falso. Si spera, adesso, che sparisca da Instagram lo stesso profilo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy