La Var dà, la Var toglie, la Var…regala: Veretout, un rigore che vale 8950 euro!

La Var dà, la Var toglie, la Var…regala: Veretout, un rigore che vale 8950 euro!

Un rigore pesante, in tutti i sensi. Un fortunato scommettitore ha vinto, giocando appena 5 euro, 1790 volte la posta grazie al gol maturato al 101′ di gioco della sfida infinita del Franchi…

di Redazione Il Posticipo

Il convulso finale di Fiorentina – Inter regala emozioni fortissime agli appassionati di calcio. Gli interisti sono infuriati, Spalletti è un fiume in piena, ma c’è anche chi non è arrabbiato, anzi. Il rigore di Veretout, il gol più “longevo” della storia della serie A, siglato al 101’ di gioco, ha regalato qualcosa come 8950 a un fortunato giocatore che aveva scommesso sul segno X nella sfida fra viola e nerazzurri.

BRIVIDI – Come rimporta una nota stampa di Noesis per Betstars, lo scommettitore aveva puntato su una serie di combinazioni tutte andate a segno. Nove risultati, tutti azzeccatissimi. Era sufficiente che la sfida del Franchi terminasse con un pareggio per far sì che la posta lievitasse sino a pagare 1790 volte la puntata iniziale. E così, dopo la rete del centrocampista francese, i 5 euro giocati sulla piattaforma si sono trasformati in 8950 euro.

DESTINO – Una scommessa con il…destino. Del resto la situazione si era ben incanalata sin da sabato sera, quando il “2” della Roma ha preso forma solo a recupero inoltrato. La rete di Dzeko ha messo in corsa lo scommettitore, la cui giocata è “esplosa” fra le mani complice una sequela di “X” (risultato sempre particolarmente difficile da pronosticare e perciò ben pagato) importanti: quello fra Sassuolo e Spal, Chievo e Genoa e appunto, Fiorentina-Inter.

CORAGGIO – La fortuna, però, aiuta gli audaci. La X di Fiorentina – Inter è la punta dell’iceberg di una giocata “rischiatutto”. A corollario del risultato del Franchi, vi sono altre scelte coraggiose (il segno 1 in Atalanta – Torino) e alcuni “rischi controllati” (la vittoria di Juventus, Milan, Napoli e Borussia Dortmund). Resta solo da capire quanti di questi 8950 euro saranno spesi in…camomille, considerata la condensazione di emozioni che l’anonimo vincitore ha vissuto negli ultimi 600 secondi della sfida. Dieci minuti che sicuramente hanno fatto infuriare l’Inter ma che hanno anche decisamente reso felice, e discretamente più ricco, questo fortunato giocatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy