La UEFA testa la VAR e al debutto…tocca all’Italia!

Dall’anno prossimo anche la UEFA utilizzerà la VAR, a cominciare dalla Champions League. E a fare da test ci sarà il match degli azzurri contro gli Stati Uniti, dove per la prima volta la federazione europea proverà l’ebbrezza della VAR review.

di Redazione Il Posticipo

Sarà stato l’assurdo calcio di rigore concesso per il volo d’angelo di Sterling contro lo Shakhtar. O forse, più semplicemente, la UEFA ha deciso di mettersi al passo coi tempi e di accettare…la sconfitta. La VAR serve e funziona, come ha dimostrato la Coppa del Mondo. Certo, non sarà perfetta, ma dà decisamente una mano agli arbitri e quindi è ora di renderla utilizzabile anche nelle competizioni continentali. Serve però un po’ di sperimentazione e quale occasione migliore della pausa delle nazionali? No, non ci sarà in Nations League, perchè per la competizione il debutto della VAR è previsto nel 2021. Ma toccherà all’Italia…fare da cavia in amichevole.

TEST – In fondo è anche giusto, considerando che il nostro è stato il primo campionato di alto livello in cui si è prima testato e poi utilizzato l’ausilio tecnologico agli arbitri. E quindi, come conferma la stessa UEFA sul suo sito ufficiale, a fare da banco di prova ci sarà proprio il match degli azzurri contro gli Stati Uniti in quel di Genk, dove per la prima volta la federazione europea proverà l’ebbrezza, se dovesse essercene bisogno, della VAR review. Un test necessario, visto che dall’anno prossimo si farà sul serio, applicando la tecnologia nella competizione per club più importante, la Champions League. Meglio arrivare preparati, arbitri e tifosi di tutta Europa, per quando le decisioni riviste sul monitor e suggerite mediante auricolare avverranno nelle partite più viste e sentite della stagione…

DA GENK ALL’EUROPA – Quello di Genk sarà dunque il primo di una lunga serie di esordi per la VAR in campo continentale. In calendario per la stagione 2019/20 c’è quello in Supercoppa Europea e in Champions, poi la VAR sarà utilizzata anche nella fase finale di EURO 2020. Dopodichè toccherà all’Europa League, dove la VAR verrà implementata nella stagione 2020/21 (con i tempi più lunghi giustificabili a causa del maggior numero di squadre e dell’arretratezza tecnologica di alcuni degli impianti), e infine alle finali della prossima Nations League nell’estate 2021. Per questa edizione, bisognerà ancora fidarsi solo dei direttori di gara. Ma per l’amichevole contro gli USA, gli azzurri potranno stare sereni. Il gesto dello schermo fa ormai parte della quotidianità, anche in nazionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy