Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

La UEFA gela la FIFA: pronta la scissione di una dozzina di federazioni

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Il Mondale ogni due anni continua a far discutere.

Redazione Il Posticipo

Il Mondale ogni due anni continua a far discutere. Sembravano esserci prove di disgelo fra UEFA e FIFA, ma i piani dell'organo che gestisce il calcio mondale ha spinto, secondo quanto riportato da AP, a una dozzina di federazioni (in tutto sono 55) europee, le più contrarie al cambiamento, a dissociarsi dalla FIFA.

BOICOTTAGGIO - Non si può parlare di un boicottaggio, ma si viaggia verso qualcosa di molto simile a una reazione estrema, qualora il "Lodo Wenger" comprensivo dei mondiali ogni due anni, dovesse trovare terreno fertile. "Se una maggioranza in FIFA decidesse di adottare una proposta sui Mondiali biennali, le associazioni calcistiche nordiche dovranno considerare più azioni e scenari più vicini ai nostri valori fondamentali di quanto rappresenti l'attuale proposta FIFA ", la dichiarazione congiunta  di Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Islanda e Isole Far Oer.

CONSEGUENZE- Lasciare la FIFA, in ogni caso, non avrebbe ripercussioni sulla UEFA. La stessa FIFA ammette nei suoi statuti che uscirne è un'opzione legittima. Ai sensi dell'articolo 18, una federazione membro può dimettersi dall'organismo con un preavviso di sei mesi alla fine dell'anno solare. Le federazioni "dissidenti" fra l'altro potrebbero allargarsi: ci sono state alcune federazioni recenti come Gibilterra che negli ultimi anni sono appartenute solo alla UEFA sino a quando anche la FIFA non le ha riconosciute. In ogni caso, l'idea di lasciare la FIFA appare abbastanza coerente con i piani di Ceferin, presidente UEFA, di andare contro questo nuovo calendario mondiale.

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

MONDIALI - La lotta, che appare molto legata alla politica sportiva, si arricchisce dunque di nuovo capitolo. Del resto Ceferin, presidente UEFA, aveva aspramente criticato la soluzione proposta. Secondo Reuters, ci sarebbe anche una registrazione dell'incontro in cui Ceferin esorta Infantino a non portare la questione al voto a dicembre. "Chiedo seriamente a te e alla FIFA di non spingere per il voto, perché ciò potrebbe avere conseguenze disastrose per il calcio in generale, Non credo sia saggio votare su una questione del genere. Non solo perché ci saranno gravi conseguenze che dovremo sopportare, ma anche perché stakeholder come club e leghe non hanno voto e questa idea è dannosa alla loro esistenza".