La strana serata di Neymar: gol, testate ai cartelloni e…insetti giganti

La strana serata di Neymar: gol, testate ai cartelloni e…insetti giganti

Il ritorno di Neymar, nel match tra Brasile e Colombia, è stato condito da alcuni momenti che sono subito diventati virali. Il gol del 2-2, certo, ma anche un siparietto con Dani Alves e un…decollo imprevisto.

di Redazione Il Posticipo

Il Ritorno del Re è andato in scena dopo tre caldissimi mesi nella partita tra Brasile e Colombia. Neymar non vedeva il campo da giugno, quando si era infortunato contro il Qatar giusto prima di iniziare la Copa America, poi vinta dai suoi compagni di squadra. E contro Muriel e compagni, O’Ney è tornato a mostrarsi per quello che in fondo è: un gran calciatore, non solo una…figurina da calciomercato. E la sua serata è stata condita da alcuni momenti che sono subito diventati virali. Il gol del 2-2, certo, ma anche un siparietto con Dani Alves e un…decollo imprevisto.

INSETTO – L’ex compagno di squadra al PSG ha servito a Neymar il pallone del pareggio, ma evidentemente lo ha fatto perchè aveva un debito con il numero 10! Le telecamere del match hanno infatti pizzicato una scena nel riscaldamento in cui O’Ney si trasforma in supereroe e caccia un gigantesco insetto dalla testa del terzino del San Paolo. Un momento davvero esilarante, tanto per la faccia concentrata dell’attaccante, intento a capire come salvare Dani Alves, quanto per quella preoccupatissima dell’ex juventino, che si gira più volte cercando un insetto che però è proprio sulla sua testa. Alla fine Neymar riesce nel suo compito e si guadagna…la riconoscenza del compagno di squadra.

CAPOCCIATA – Va un po’ peggio in campo, perchè in quel caso è Neymar che vola via come se fosse un insetto. Il contrasto con il difensore del Tottenham Davinson Sanchez non viene giudicato da calcio di rigore dall’arbitro, ma di certo il colombiano ci mette parecchia forza nello spingere O’Ney. Che scivola fuori dal campo e, per non farsi mancare nulla, dà anche una bella testata ai cartelloni pubblicitari. Ma niente penalty. Forse il fischietto si è ricordato della…fedina penale del calciatore del PSG. Possibile, visto che il volo è molto evidente. Anche se persino sui social, dove il brasiliano viene spesso accusato di essere un simulatore, stavolta i tifosi ammettono che Neymar non ha tutti i torti a lamentarsi. Ma del resto, nella serata del suo ritorno, non poteva mancare un pizzico di polemica!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy